Volley, bis dell’Italia: 3-0 anche a Porto Rico, ma con fatica

Secondo successo delle ragazze di Mazzanti al Mondiale, anche se le azzurre hanno dovuto faticare di più per avere ragione delle avversarie, superate in due set su tre solo ai vantaggi. Domani pomeriggio subito in campo contro il Belgio dell'ex novarese Herbots

E’ arrivata la seconda vittoria per l’Italia nella fase ai gironi del Mondiale. Un 3-0 anche a spese di Porto Rico, anche se in questa circostanza le azzurre hanno dovuto faticare decisamente di più rispetto alla gara di esordio contro il Camerun, avendo ragione delle avversarie in due dei tre set solo dopo i vantaggi.
Coach Davide Mazzanti ha optato per un turnover rispetto al match si sabato, proponendo nel 6+1 partente Malinov in regia al posto di Orro, Pietrini per Sylla in banda e Lubian centrale per Chirichella. Per il resto confermate l’altra centrale Danesi; e poi Bosetti, Egonu e De Gennaro.


Un match che si è fatto un poco complicato sin dall’avvio, con Porto Rico determinato a non mollare la presa. Un break quasi in dirittura (23-20) faceva presagire un esito quasi scontato, ma le avversarie non hanno mollato, cedendo alla fine 28-26 grazie a un colpo risolutivo di Pietrini.


Seconda frazione con l’Italia a controllare gli scambi iniziali ma ancora una volta Porto Rico ha tenuto botta (14 pari), sfruttando poi una serie di errori delle azzurre per portarsi addirittura sul +4 (17-21). In questo frangente ci ha pensato Caterina Bosetti a togliere le castagne dal fuoco, guidando una rimonta sino al 25-21 che ha chiuso il secondo set.


Gioco finale con ancora le caraibiche sugli scudi (11-13), scivolando ancora una volta sul -4 (17-21 come nel set precedente). Ancora una volta però, nel momento della verità, è venuto fuori lo spirito del gruppo: raggiunta la parità a quota 23 e dopo aver annullato una palla set sul 23-24 sono riuscite a prevalere 26-24.


Messa in cascina anche questa vittoria non c’é tempo per rifiatare. Già domani pomeriggio, martedì 27 settembre, si torna in campo per affrontare un avversario decisamente più ostico sulla carta come il Belgio dell’ex Igor Britt Herbots. Servirà una prestazione attenta e precisa per avere ragione anche delle “diavole rosse”…

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni