[ditty_news_ticker id="138254"]

Volley, Bernardi (Igor): «Con Conegliano cerchiamo di divertirci il più possibile»

Il commento a caldo del tecnico novarese dopo il successo nella “bella” contro Chieri: «Siamo già oltre gli obiettivi che ci erevamo prefissati a inizio stagione». La gioia di Markova: «Felice per tutte le mie compagne»

Il primo turno dei playoff è dunque andato agli archivi confermando le gerarchie della stagione regolare. Al passaggio del turno ottenuto da Conegliano, Milano e Scandicci quasi con il minimo sforzo rappresentato dai due confronti si è unita mercoledì sera la Igor, che ha fatto sua alla “bella” la serie contro Chieri. Il “quarto” fra la Igor e le “collinari”, oltre a confermare le previsioni degli addetti ai lavori che lo indicavano fra i confronti quello più in equilibrio, si è in ogni caso rivelato interessante, ricco di capovolgimenti di fronte, risolto alla fine da una Igor una volta tanto più brava nel contesto delle tre gare a sfruttare al meglio le occasioni capitate.


Una qualificazione che proietta ora le azzurre in semifinale, dove troveranno le campionesse in carica della Imoco Conegliano. Traguardo (le serie contro le “pantere” inizierà in Veneto domenica sera, preceduta sabato dal via di quella fra Milano e Scandicci) tutt’altro che scontato in partenza secondo il pensiero di coach Lorenzo Bernardi.


«Siamo già oltre gli obiettivi che ci eravamo prefissati a inizio stagione – ha detto infatti il tecnico novarese – Miglior classifica rispetto lo scorso anno, l’accesso alla prossima Coppa Cev conquistato grazie al piazzamento nella regular season con più punti e più vittorie. Siamo fra le prime quattro squadre del campionato dopo aver eliminato una formazione come Chieri che ha vinto una coppa europea superando anche compagini che arrivavano dalla Champions. Le ragazze hanno fatto tutto quello che è stato loro chiesto e adesso cerchiamo di divertirci il più possibile contro Conegliano. Non partiamo battuti ma al tempo stesso non mettiamoci l’ansia di dover vincere contro l’Imoco».


Contenta della vittoria è Marina Markova, che a quattro giorni di distanza ha bissato il titolo di Mvp in questa serie contro Chieri, coinciso con le due affermazioni delle azzurre: «Sono orgogliosa del contributo offerto da tutte le mie compagne, anche di quelle rimaste in panchina, ma che ci hanno aiutato, magari individuando una palla dentro o fuori o un tocco del muro – così la giocatrice russa – Oggi le due squadre hanno offerto un grandissimo show sul campo. Penso che alla fine Novara abbia meritato di raggiungere la semifinale e sono molto felice per questo».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2024 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni