Volley, alla Igor non riesce l’impresa: Conegliano vince facilmente in tre set

Nessuna impresa, nessun miracolo. Davanti alle telecamere della Rai, nell’anticipo di lusso della penultima giornata del girone d’andata del campionato, la Imoco Conegliano fa vedere ancora una volta tutta la sua superiorità rispedendo al mittente tutti i buoni propositi di Igor. E’ bastato poco più di un’ora e un quarto di gioco alle venete per imporsi 3-0 con punteggi che non ammettono nessuna discussione e fare capire che le padrone del torneo solo loro.

Nella Igor ancora out Sansonna, con Chirichella a referto come secondo libero ma di fatto inutilizzabile, mentre le trevigiane devono fare a meno di Sylla per un problema a un piede. Pronti, via e Adams sorprende la ricezione novarese con due aces. Reagisce la Igor trovando il primo pari con un muro di Washington (4-4), poi Conegliano trova una fase favorevole per tentare la prima fuga (6-10 e tempo chiesto dalla panchina di casa). Smarzek (muro) ed Herbots provano a “ricucire” (12-16), ma la Imoco riparte in quarta con un altro parziale favorevole. Populini rileva il “martello” belga ma ci pensa Hancock con due aces (il primo con l’aiuto del nastro) a ridurre il divario (17-21 e time out questa volta chiesto da Santarelli). Troppo tardi, però: la Imoco è ormai in vista del primo traguardo e chiude 18-25 con Egonu.

 

 

Dopo il cambio di campo Herbots prova a dare subito la caccia a Conegliano (2-5), ma solo con pazienza nelle rigiocate e grazie a qualche errore commesso anche dalle ospiti riesce a impattare (7-7). E’ solo un’illusione perché la Imoco “scappa” nuovamente e Lavarini è costretto a fermare il gioco in due circostanze ravvicinate (11-18). Egonu trova un felice turno in battuta per portare le sue compagne sull’11-23. Daalderop prova a tenere “vivo” il set ma l’Imoco chiude 14-25.

Terza frazione con la Igor che regge i ritmi delle avversarie sono negli scambi iniziali, poi Conegliano trova l’ennesimo break favorevole. Lavarini cambia la diagonale e subito arriva una risposta da Zanette (5-9). Novara riesce pure a pareggiare a quota 11 ma lo sforzo è pagato duramente. Nonostante il massimo impegno la Imoco trova lo spunto per chiudere i conti 16-25.

Igor Gorgonzola Novara 0

Imoco Volley Conegliano 3

(18-25 / 14-25 / 16-25)

Igor: Populini, Herbots 3, Napodano (L1), Zanette 1, Battistoni, Chirichella (L2) ne, Bosetti C. 5, Hancock 4, Bonifacio 3, Washington 5, Smarzek 6, Costantini ne, Daalderop 5. All.: Lavarini.

Conegliano: Caravello, Gicquel ne, Butigan ne, De Kruijf 6, Folie (L2) ne, Omoruyi ne, De Gennaro (L1), Adams 8, Gennari ne, Wolosz 2, Hill 13, Egonu 21, Fahr 10. All.: Santarelli.

Arbitri: Boris di Vigevano e Papadopol di Mantova.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: