Novara Calcio: “game over”. Il Tar non salva gli azzurri

Il ricorso sarebbe stato rigettato perché considerato inammissibile. A questo punto, via libera al "piano B" del sindaco Alessandro Canelli

Ci ha messo poche ore, una giornata appena, il TAR del Lazio per valutare il ricorso del Novara Calcio (depositato nella giornata di ieri) e scrivere, di fatto, la parola fine alla storia lunga 113 anni del club tra i professionisti. Come già avvenuto nei due gradi di giudizio precedente, il TAR non avrebbe quindi accolto la richiesta del Novara di essere iscritto al campionato di serie C, confermando la decisione in prima istanza della Covisoc.

A questo punto, nelle prossime ore arriverà l’esclusione ufficiale dal campionato e, di conseguenza, i tesserati saranno automaticamente svincolati. Sarà il “la” all’avvio dell’iter per il cosiddetto “piano B”, quello che vedrà il sindaco Alessandro Canelli lanciare il bando per la creazione di un nuovo club pronto a chiedere l’iscrizione in soprannumero in serie D o, in alternativa, in Eccellenza (dipenderà dalla Figc).

A tal proposito, continuano i rumors legati alla composizione della cordata che farà capo a Daniele Barbone (l’unica al momento “palesatasi” ufficialmente, anche se potrebbe esserci almeno una alternativa) e che potrebbe coinvolgere anche un imprenditore già accostato a un tentativo di acquisizione del Novara Calcio negli scorsi mesi. La settimana prossima, in tal senso, dovrebbe sciogliere tanti nodi.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *