Il Novara FC torna al successo col nuovo mister Semioli

Azzurri sul 2-0 dopo 18 minuti, nella ripresa Gonzalez cala il tris sull'Arzignano

NOVARA-ARZIGNANO 3-1

La cabala che vuole vincente la squadra che cambia tecnico viene ancora una confermata. Il Novara del nuovo corso, con Franco Semioli promosso dalla Primavera 4 al posto di Roberto Cevoli, supera i vicentini dell’Arzignano e resta in corsa per le posizioni di vertice, dove la ex capolista Pordenone: 2 punti nelle ultime 3 gare, subisce la quarta sconfitta sul campo della Pro Vercelli e viene scavalcata in vetta dalla grande favorita, il LR Vincenza, che si è messo a correre dall’arrivo del tecnico Francesco Modesto in panchina, quinto successo di fila per i veneti.

Novara che era con le spalle al muro, doveva cancellare un periodo opaco, tornare a fare bottino pieno dopo la deludente prestazione di mercoledì a Crema, dove la Pergolettese aveva inflitto la sesta sconfitta a Gonzalez e compagni.

Nel primo tempo avvio scoppiettante del Novara che al 20’ è in vantaggio di due reti e di un uomo. Semioli sceglie la difesa a quattro con Urso e Ciancio sugli esterni. La prima occasione all’8’ con Bortolussi pescato in profondità a destra, palla in mezzo che Tavernelli non aggancia. Gara che stappa con Khailoti susseguente ad un corner, grazie ad un colpo di testa del difensore da distanza ravvicina su ponte di Galuppiuni. Passano 2’ e Galuppini viene atterrato in area da Bonetto che viene espulso. Lo stesso Galuppini siglia il 2-0, quarto centro per il panzer bresciano. L’allenato dei giallocelesti dell’Arzignano Giuseppe Bianchini ridisegna la squadra inserendo un difensore di ruolo come Grosso togliendo il trequartista Tardivo ma i vicentini non demordono. Al 25’ Bortolussi vicino alla rete ma Saio neutralizza. Decisivo l’attento portiere Pissardo al 39’ con un intervento salva-risultato su conclusione di Gemignani, nato da un superficiale intervento di Khailoti che perde palla, la sfera tocca la traversa e termina sul fondo.

La ripresa si aprre al 10’ con una buona occasione per Tavernelli ma Saio si fa trovare pronto. Semioli inizia a ruotare i giocatori con tre cambi ma al 18’ la gara si riapre. Azione convulsa nell’area azzurra, con un tocco di mano che porta al secondo rigore del match che Parigi trasforma. La manovra resta nelle mani del Novara che al 31’ realizzano la terza rete. Cross da destra che Gonzalez sul versante opposto incorna in rete. Novara atteso domenica prossima al “Lino Turina” di Salò contro i gardesani della Feralpisalò ad una conferma, prima del doppio confronto che chiuderà il 2022, sabato 17 al “Piola” contro il Trento dell’ex Tedino che ha subito la quinta sconfitta di fila a Padova, venerdì 23 al Città di Meda dove il Renate è stato sconfito per la seconda gara consecutiva dal Mantova. Risultati che confermano come sia in vetta che in coda il girone A di Serie C è contraddistinto da un grande equilibrio.

pt 16′ Khailoti, 18′ rig. Galuppini; st 19′ rig. Parigi, 32′ Gonzalez.
NOVARA (4-3-3) Pissardo 6.5; Ciancio 6 (16′ st Calcagni 6), Carillo 6, Khailoti 6, Urso 6; Masini 6.5, Ranieri 6.5 (16′ st Rocca 6.5), Marginean 6; Galuppini 7 (16′ st Gonzalez 6.5), Bortolussi 6, Tavernelli 6.5 (37′ st Goncalves ng). A disp.: Menegaldo, Koco, Bertoncini, Di Munno, Bonaccorsi, Peli, Diop, Benalouane, Amoabeng. All. Semioli 6,5.
ARZIGNANO (4-3-1-2) Saio 6; Cariolato 5.5 (1′ st Davi 6), Piana 5.5, Bonetto 4, Gemignani 6; Barba 6, Casini 5.5 (31′ st Bordo ng), Antoniazzi 6; Tardivo 5.5 (26′ pt Grosso 6); Fyda 6 (12′ st Tremolada 6), Parigi 6.5 (31′ st Grandolfo ng). A disp.: Volpe, Pigozzo, Coly, Nchama, Cester, Zanella, Bontempi, Lunghi. All. Bianchini 6.
ARBITRO: Djurdjevic di Trieste 6.
MARCATORI: pt 16′ Khailoti, 18′ rig. Galuppini; st 19′ rig. Parigi, 32′ Gonzalez.
NOTE: giornata fredda. Terreno in sintetico. Spettatoti paganti 230, abbonati 2.107, incasso non comunicato. Espulso 17′ pt Bonetto per fallo su chiara occasione da gol. Ammoniti Ranieri, Piana, Casini, Davi. Angoli 7-4. Recupero: pt 1′, st 4′.

RISULTATI (17^ giornata): Juventus Next Gen-Sangiuliano 1-0; Albinoleffe-Virtus Verona 0-1; LR Vicenza-Pergolettese 2-0; Novara-Arzignano 3-1; Padova-Trento 2-1; Pro Patria-Lecco 2-0; Pro Sesto-Piacenza 1-0; Pro Vercelli-Pordenone 2-0; Renate-Mantova 1-3; Triestina-Feralpisalò 0-0.

CLASSIFICA: LR Vicenza 32; Pordenone, Feralpisalò, Pro Sesto 31; Lecco 30; Novara, Renate 27; Juventus Next Gen 26; Pro Patria, Pro Vercelli 25; Padova 23; Pergolettese, Arzignano 22; Albinoleffe, Sangiuliano 20; Mantova 19; Virtus Verona 16; Trento 13; Piacenza, Triestina 12.

PROSSIMO TURNO (18^ giornata) sabato 17/11/ore 14.30: Albinoleffe-Pordenone, Juventus Next Gen-Virtus Verona, LR Vicenza-Piacenza, Novara-Trento, Padova-Mantova, Pro Patria-Sangiuliano, Pro Sesto-Feralpisalò, Pro Vercelli-Lecco, Renate-Arzignano, Triestina-Pergolettese.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2023 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Guido Ferraro

Guido Ferraro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni