Igor, a Cuneo la vittoria arriva in rimonta

Undicesima vittoria consecutiva per la Igor, che fa suo in rimonta il derby piemontese contro la Bosca S. Bernardo Cuneo al termine di quattro frazioni a tratti in bilico come la prima e la terza, ma mostrando in ogni caso una maggiore superiorità ed esperienza che le hanno consentito di legittimare anche questo successo.

Prima frazione a lungo altalenante, con le padrone di casa disposte a ben figurare. Si lotta punto a punto, ma lo sprint premia le biancorosse grazie a un attacco vincente di Bici (una delle ex in campo insieme alla centrale Candi, al libero Zannoni e alla regista Signorile) per il 25-23. Seconda frazione sulla falsariga della prima, poi Novara riesce ad alzare il ritmo, trovando con maggiore facilità attacchi vincenti. Due muri consecutivi di Chirichella (il primo dopo uno strepitoso recupero di Hancock) “spezzano” il lungo equilibrio (13-17). Fugge la Igor con Smarzek (15-20), ma è Bosetti a conquistare la palla set e a capitalizzarla alla prima occasione per un indiscutibile 16-25 che segna il pareggio.

 

Dopo il cambio di campo la Bosca S. Bernardo dimostra di aver assorbito il colpo (5-2 e tempo chiesto da Lavarini). La Igor reagisce e trova qualche spunto con Daalderop (in campo al posto di un’affaticata Herbots), ma sono ancora le cuneesi a scappare (18-14). Hancock in versione attaccante aggiunto riduece le distanze (18-16), ma aggancio e sorpasso arrivano con Bosetti (20-21). La decisione arriva comunque ai vantaggi, con un’infrazione fischiata a Bici (28-30 e 2-1 Igor).

All’inizio del quarto gioco Cuneo perde per infortunio la rumena Unguranu (positivo sino a quel momento anche il suo apporto) e le novaresi ne approfittano per tentare una fuga (1-5 e tempo chiesto da Pistola). Herbots insiste (2-9), ma le padrone di casa si riavvicinano (6-9). La Igor riprende a macinare gioco e punti (10-20 con un muro di Bonifacio), mentre le cuneesi si spengono poco a poco. Dopo l’ingresso in campo anche di Tajé (debutto per l’ultima arrivata) è di Herbots il punto che chiude i conti (14-25).

«Era importante conquistare questi tre punti – ha detto nel dopo gara Sara Bonifacio, cuneese di Alba ed eletta Mvp dell’incontro – Loro hanno difeso molto mentre noi ogni tanto perdiamo la pazienza, facendoci sorprendere in qualche situazione. Però siamo riuscite ugualmente a fare il nostro gioco». Una gara definita “fotocopia” di quella giocata all’andata, con Cuneo capace di imporsi nella prima frazione: «E’ già capitato diverse volte. Dovremo cercare di dare un approccio più aggressivo fin da subito, non aspettando che sia l’avversario a metterci in difficoltà».

Bosca S. Bernardo Cuneo 1

Igor Gorgonzola Novara 3

(25-23 / 16-25 / 28-30 / 14-25)

Cuneo: Bici 17, Battistino ne, Turco, Giovannini 6, Candi 13, Fava, Signorile 1, Stijepic 2, Zannoni (L), Zakchaiou 13, Ungureanu 12, Gay. All.: Pistola.

Igor: Populini, Herbots 15, Napodano (L2) ne, Zanette, Battistoni ne, Bosetti C. 14, Chirichella 12, Sansonna (L1), Hancock 8, Bonifacio 16, Tajé, Smarzek 19, Daalderop 3. All.: Lavarini.

Arbitri: Zanussi di Treviso e Bassan di Milano.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: