Hockey pista: per l’Azzurra finalmente al via il campionato

Questa sera al “Dal Lago” i ragazzi di Aguero ricevono la visita del Trissino, beffato la scorsa stagione nei playoff per la salita in A1. Dopo l'addio dell'argentino Giovannini e l'arrivo di Brusa in pista una squadra completamente italiana

Si alza finalmente il sipario sul campionato di A2 di hockey pista e per l’Azzurra, che nei mesi autunnali si è cimentata unicamente nella Coppa Italia, il debutto sarà al tempo stesso quello da far tremare i polsi ma provocare i giusti stimoli. Al “Dal Lago” (fischio d’inizio alle 20,45) sarà infatti di scena quel Trissino che nella passata stagione dopo aver chiuso al primo posto il campionato si è poi visto sfuggire la promozione nei playoff. Un risultato che ha provocato un profondo rinnovamento e il conseguente varo di una formazione che nella recente manifestazione tricolore ha dovuto conoscere una impensata eliminazione.


Quella che i tifosi (che i dirigenti si augurano numerosi dopo l’entusiasmo riacceso lo scorso anno) vedranno in pista sarà una squadra rinnovata anche in seguito a operazioni concluse negli ultimi giorni. Come si ricorderà, dopo che in estate il bomber argentino Pablo Gonzalez aveva manifestato la sua intenzione di non giocare ancora in Italia, la società del presidente Roberto Scacchetti aveva ingaggiato il suo connazionale Stefano Giovannini, utilizzato nelle gare di Coppa.


Dopo un’attenta valutazione, però, le parti hanno preso di comune accordo la decisione di non proseguire il rapporto. Una “falla” nel roster colmata proprio in settimana dall’arrivo dall’Hockey Engas Vercelli dell’esperto trentacinquenne Matteo Brusa, giocatore molto duttile e in grado di ricoprire diversi ruoli. Una novità – o se si preferisce due – che permetteranno all’Azzurra di avere a disposizione una formazione interamente italiana e con diversi elementi che potranno essere pescati dalla seconda squadra iscritta al torneo di serie B.


Per il match di questa sera non sarà disponibile Sebastiano Scheda, ma il resto del gruppo guidato da Mario Aguero, che sarà regolarmente in panchina nonostante le due giornate di squalifica rimediate in occasione di un torneo giovanile, appare decisamente carico e desideroso di ben figurare, a partire dal capitano Oscar Ferrari. Ma con quali obiettivi l’Azzurra si appresta a vivere questa sua nuova stagione in A2? Quello di ben figurare, in attesa di provare il grande salto nel 2024, perché il sogno rimane quello di riportare la serie A1 all’ombra della Cupola in concomitanza del centenario dalla fondazione dell’Hockey Novara.


Oltre ad Azzurra Novara – Trissino, per la prima giornata del girone A di A2 si giocano sempre stasera Rollet Bassano – Minimoter Correggio e Seregno – Symbol Amatori Modena; domani pomeriggio alle 18 in pista Montecchi Precalcino – Roller Scandiano e Venetalab Breganze – Hockey Thiene.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2023 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni