Hockey pista: per i Veterani novaresi è sfumato il sogno scudetto

La squadra guidata da Franco Amato, dopo aver ceduto di misura in semifinale contro Follonica, si è poi aggiudicata il match per il terzo posto a spese del Pordenone. Soddisfazione per la riuscita di questa prima edizione della manifestazione

Per l’Hockey Novara Veterani è sfumato il sogno dello scudetto. Quando per uno strano scherzo del destino il forfait di una squadra come l’Amatori Bassano fa sì che la gara fra gli azzurri di Franco Amato e il Follonica, già definita alla vigilia dagli addetti ai lavori come una vera e propria finale anticipata, diventi un vero match da dentro o fuori, le recriminazioni per chi ne esce sconfitto non si contano. E’ andata male ai novaresi, poteva andare male ai maremmani, alla fine vittoriosi 4-3 al termine di un confronto tiratissimo e dalle mille emozioni, con i padroni di casa che hanno finito per pagare forse per gli eccessivi errori in fase realizzativa, incluso il rigore del possibile pareggio fallito da un pur attivissimo e generoso Enea Monteforte a 4” dalla sirena.


Alla fine l’Hockey Novara si è consolato salendo sul gradino più basso del podio superando nella “finalina” per il terzo posto superando il Pordenone er 6-3. Fra le note di cronaca la tripletta di Piscitelli, l’infortunio subito da Massimo Mariotti (erano assenti Monteforte e Crudeli) e il debutto fra i pali dell’onorevole Marzio Liuni. Il titolo è ovviamente andato al Follonica, che nella finalissima ha avuto ragione del Salerno per 5-3 ma nell’insieme si può dire che l’intera manifestazione ha ottenuto un buon successo, sia dal punto di vista dell’organizzazione che nella risposta da parte del pubblico, “affamato” come non mai del suo sport principe…

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL