Domenica al Piola debutta il nuovo allenatore Semioli sulla panchina del Novara

17esima giornata: al posto dell'esonerato Cevole ci sarà Franco Semioli sulla panchina degli Azzurri contro l'Arzignano

Voltare pagina, riprendere a vincere e convincere, restare agganciati al “gruppone” delle big, in attesa di correre ai ripari al mercato di gennaio. E’ quanto chiede il presidente del Novara Massimo Ferranti, che ha affidato la squadra al tecnico quarantaduenne Franco Semioli, promosso dalla Primavera 4.

Al “Piola” arrivano i vicentini dell’Arzignano, reduci dal pareggio (1-1) in rimonta nel posticipo di giovedì con la Pro Vercelli. Veneti neopromossi, che il Novara affronta per la seconda volta, prima in campionato, dopo aver vinto (1-0, rigore di Vuthaj) nella Poule Scudetto dalla passata stagione.

L’avversario adatto per tornare al successo, approfittando dalle difficoltà che attraversa l’Arzignano, che ha vinto una sola volta nelle ultime sette partite, con appena sei punti raccolti. Novara senza il portiere Desjardin e l’attaccante Buric infortunati, con alcuni giocatori che potrebbero “salutare” la città di San Gaudenzio tra poche settimane al mercato di gennaio, tra gli indiziati ci sarebbero il panzer bresciano Francesco Galuppini, che rientrerebbe al Sudtirol che lo ha girato in estate in prestito al Novara, per poi passare al Trento, dove il nuovo tecnico Bruno Tedino, dopo le ultime quattro sconfitte di fila ha chiesto rinforzi. L’attaccante croato Buric sarebbe attenzionato da Recanatese, Triestina e Fermana.

Ma prima serve far valare la cabala che vuole vincente il tecnico all’esordio. “Più che lavorare sulla tattica in questi pochi giorni a disposizione ho cercato di far capire che serve carattere, l’atteggiamento giusto, l’emotività – afferma il giovane trainer – quando ci si trova nella situazione attuale del Novara basta una scintilla per dare la scossa, trovare il modo di reagire, farlo nel migliore dei modi e più in fretta possibile. E’ una occasione importante per tutti, ci mancano quattro partite prima della sosta natalizia, dobbiamo arrivarci con più punti possibile”. Novara che nelle prossime tre gare affronterà in trasferta due compagini di vertice: i gardesani della Feralpisalò e i brianzoli del Renate, mentre al “Piola” arriverà il Trento dell’ex Tedino, squadra che lotta disperatamente per evitare il ritorno nei Dilettanti dopo un biennio in Lega Pro.

IL PROGRAMMA (17^ giornata) domenica 4/11/ore 12.30: Juventus Next Gen-Sangiuliano; 14.30: Albinoleffe-Virtus Verona, LR Vicenza-Pergolettese, Novara-Arzignano, Padova-Trento, Pro Patria-Lecco, Pro Sesto-Piacenza, Pro Vercelli-Pordenone, Renate-Mantova, Triestina-Feralpisalò.

CLASSIFICA: Pordenone 31; Lecco, Feralpisalò 30; Vicenza 29; Pro Sesto 28; Renate 27; Novara 24; Juventus Next Gen 23; Pro Patria, Pergolettese, Arzignano, Pro Vercelli 22; Padova, Albinoleffe, Sangiuliano 20; Mantova 16; Trento, Virtus Verona 13; Piacenza 12; Triestina 11.

PROSSIMO TURNO (18^ giornata) sabato 17/11/ore 14.30: Albinoleffe-Pordenone, Juventus Next Gen-Virtus Verona, LR Vicenza-Piacenza, Novara-Trento, Padova-Mantova, Pro Patria-Sangiuliano, Pro Sesto-Feralpisalò, Pro Vercelli-Lecco, Renate-Arzignano, Triestina-Pergolettese.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2023 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Guido Ferraro

Guido Ferraro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni