Serie C , il Novara subisce il primo KO in campionato e viene raggiunto dal Pordenone in testa alla classifica

Prima sconfitta in campionato del Novara contro l'Albinoleffe. Gli Azzurri, al secondo KO di fila dopo la Coppa Italia, vengono raggiunti in vetta dal Pordenone

ALBINOLEFFE-NOVARA 3-1
Seconda sconfitta in cinque giorni per il Novara, dopo il ko di mercoledì ad Alessandria (2-1) che è costato l’eliminazione nel primo turno di Coppa Italia, gli azzurri escono a testa bassa anche dalla trasferta orobica contro l’Albinoleffe che conquista la prima vittoria stagionale. Novara che resta al comando della classsifica ma viene agganciato dal Pordenone, che conquista la prima vittoria casalinga e condanna alla prima sconfitta stagionale i neopromossi vicentini dell’Arzignano.

Gara ricca di emozioni, buon avvio degli azzurri subito vicini al vantaggio, Bortolussi riceve in area il traversone di Ranieri, il centravanti viene liberato in area piccola dal bluceleste novarese di Varallo Pombia il difensore Saltarelli, il pallone giunge a Masini che conclude: respige di piedi di Pagno dopo la leggera deviazione di Gelli. L’AlbinoLeffe si fa vedere due minuti dopo con Cocco, cross di Gelli dopo la percussione di Saltarelli, ma il colpo di testa dell’esperto attaccante sardo si perde a lato di centimetrti sul primo palo. Pochi istanti prima del quarto d’ora il Novara si fa trovare impreparata sulla corsia di destra, con Manconi che dalla trequarti lancia di precisione nello spazio Tomaselli che prende il tempo a Ciancio e in area con rasoterra sul palo opposto infila Pissardo che uscito a terra oltre l’area piccola sfiorando solo il pallone.

Sessanta secondi dopo Cocco conclude forte l’assist per provare a servire l’inserimento di Doumbia sulla destra, la palla termina sul fondo vanificando una nitida palla gol dei padroni di caa. Che vanno ancora vicini al 2-0 con Manconi dalla lunetta dell’area, sfera fuori di poco. Il Novara cerca di reagire con Galuppini su punizione sul secondo palo che Pagno blocca. Appena dopo la mezz’ora la punizione di Cocco si perde sopra la traversa. Manconi in un paio di occasioni dal limite dell’area conclude di poco fuori. Il colpo di testa di Bortolussi a sette dal riposo, non inquadra la porta, ma a venti secondi dall’intervallo, da metà campo, Benalouane trova sulla sinistra ospite Goncalves, sul cui cross Bortolussi di testa anticipa Saltarelli e manda il pallone sul secondo lontano per il gol dell’1-1 all’intervallo.

Nel secondo tempo approccia meglio alla gara il Novara. Che, al 6’ va vicino al secondo centro con un sinistro potente da una trentina di metri di Goncalves di poco sopra la traversa. L’Albinoleffe però è letale, per la prima gara in casa realizza più di un gol, e si riporta in vantaggio. Manovra da destra Piccoli per Doumbia il cui tiro e respinto da Pissardo, riprende il pallone Cocco la serve Tomaselli, che calcia, respinge Pissardo che non trattiene, per l’opportunista Cocco è un gioco da ragazzi imbustare in rete. Poco dopo difesa orobica ferma sul settimo angolo del Novara, in corsa si inserisce centralmente Masini nell’area piccola che al volo va vicinissimo al 2-2, pallone fuori di poco sul secondo palo.
Tre minuti dopo Tomaselli, il migliore in campo, in velocità recupera provvidenzialmente su Bortolussi che stava per entrare in area tutto solo.

Albinoleffe vicino al gol con una conclusione di Doumbia (classe 2003) deviata angolo, il primo per i ragazzi di mister Biava. I cambi del Novara non cambiano la contesa. A un quarto d’ora dalla fine, l’AlbinoLeffe mette il punto esclamativo sulla sua prima, meritata, vittoria. Maldestro retropassaggio di Carillo, sul quale si inserisce l’ex Jacopo Manconi che si si presenta solo davanti a Pissardo lo scarta e insacca il gol del 3-1. Nell’assalto finale il Novara non si arrende e colpisce una traversa di Benalouane (41′ st) da nfuori area, in pieno recupero Pagno (’94) sventa di piedi sull’indomito Masini, uno dei pochi a non aver mai mollato. Novara che domenica prossima al “Piola” riceve il Lecco dell’ex Luciano Foschi, imbattuto dall’arrivo sulla panchina dei lariani: 7 punti in 3 gare.

ALBINOLEFFE (3-5-2): Pagno 6.5; Saltarelli 6.5, Marchetti 6.5, Ntube 6.5; Gusu 6.5, Doumbia 6.5 (32’ st Brentan ng), F. Gelli 6.5, Piccoli 6.5 (46’ st Giorgione ng), Tomaselli 7.5 (36’ st Borghini ng); Cocco 7, Manconi 7 (36’ st Zoma ng). A disp.: Pratelli, Facchetti, Muzio, Milesi, Petrungaro, Rosso, Genevier, De Felice. All. Biava 7.
NOVARA (4-3-3): Pissardo 5.5; Ciancio 5, Benalouane 5.5, Carillo 5, Goncalves 6; Masini 6, Ranieri 5.5 (30’ st Calcagni ng), Rocca 5.5 (16’ st Tavernelli 5); Galuppini 5.5 (30’ st Buric ng), Bortolussi 6, Gonzalez 5 (16’ st Peli 5.5). A disp.: Menegaldo, Desjardins, Bertoncini, Di Munno, Bonaccorsi, Marginean, Khailoti, Diop, Amoabeng. All. Cevoli 5.5.
ARBITRO: Fiero di Pistoia 6.
MARCATORI: pt 14’ Tomaselli, 45’ Bortolussi; st 12’ Cocco, 33’ Manconi.
NOTE: Paganti 434, abbonati 224, incasso totale di 5.003 euro. Ammoniti: Carillo, Goncalves, Galuppini. Angoli 1-7. Recupero: pt 1’, st 5’ (+2) 7.

RISULTATI (7^ giornata): Albinoleffe-Novara 3-1; Feralpisalò-Pro Vercelli 0-1; LR Vicenza-Pro Patria 1-1; Lecco-Sangiuliano 2-0; Pergolettese-Padova 5-0; Piacenza-Juventus Next Gen 3-3; Pordenone-Arzignano 2-0; Pro Sesto-Triestina 2-1; Trento-Renate 0-2; Virtus Verona-Mantova 1-1.

CLASSIFICA: Novara, Pordenone 14; Padova, Feralpisalò 13; Sangiuliano, Pro Patria, Renate 12; Pergolettese, Lecco 11; Arzignano 10; LR Vicenza, Pro Vercelli, Pro Sesto 8; Albinoleffe, Triestina 7; Juventus Next Gen 6; Trento, Mantova 5; Virtus Verona 4; Piacenza 3. (LR Vicenza e Juventus Next Gen una gara in meno che verrà recuperata mercoledì 12 ottobre, ore 19).

PROSSIMO TURNO (7^ giornata) domenica 16 ottobre ore 14.30: Arzignano-Feralpisalò, Juventus Next Gen-Pro Sesto, Novara-Lecco, Sangiuliano-Pergolettese, Triestina-Albinoleffe; ore 17.30: Padova-Virtus Verona, Pro Patria-Trento, Pro Vercelli-Piacenza, Renate-LR Vicenza. Lunedi 17 ottobre ore 20.30: Mantova-Pordenone.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Guido Ferraro

Guido Ferraro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni