Basket, il Bc Novara con Trecate si gioca il pass per continuare a mirare la C Silver

La squadra di Giorgio Lazzarini gioca questa sera, venerdì 11 giugno alle 21.15, un match importante contro Trecate: la vittoria consegnerebbe ai novaresi la possibilità di ambire al salto di categoria

Vittoria. E’ questo l’unico risultato possibile per il Bc Novara questa sera, giovedì 11 alle 21.15, impegnato in casa contro Trecate per l’ultima giornata del campionato di serie D: solo la vittoria consentirebbe ai novaresi di accedere, da seconde qualificate del girone A, allo spareggio con una squadra del girone B per puntare alla C Silver. La classifica attuale del girone A vede al momento Valsesia prima indiscussa e già promossa in C Silver, dietro Novara e Paruzzaro: con una vittoria la formazione che gioca sotto la Cupola pareggerebbe l’avversaria ma con differenza canestri a favore.

Lo spareggio poi prevede tre gare con l’eventuale bella in casa della migliore qualificata che in questo caso non sarebbe Novara. Anche l’avversaria è ancora incerta: quasi sicuramente Novara se la vedrà con Pino Torinese, ma tutto passa dalla sfida fra Savigliano e Tam Tam Torino di domenica 13 giugno per la quale anche la stessa Savigliano potrebbe diventare avversaria.

«Pensiamo prima di tutto alla sfida con Trecate che dobbiamo vincere per forza, altrimenti tutte le ipotesi di altre partite non ci sono, – spiega il coach, Giorgio Lazzarini – diciamo che giochiamo in un momento atipico vista l’emergenza sanitaria e anche in una fase dell’anno in cui la testa è quasi proiettata alle vacanze temo un po’ i grandi caldi nei palazzetti visto che si giocherà eventualmente fino al 4 luglio. Detto questo noi siamo cresciuti molto con il tempo, abbiam esordito con due sconfitte di misura in casa delle due più forti, poi poco per volta ci siamo resi conto che anche noi avevamo qualcosa da dire. Ci siamo giocati le nostre carte negli scontri diretti ed eccoci qui».

Con Paruzzaro un confronto da differenza canestri: «Nessuna delle due è più o meno meritevole, quando guardi la classifica e ti serve la differenza canestri significa che le due squadre hanno fatto un bel percorso». Molto più probabile lo scontro con Pino Torinese: «al 99% sarà lei, squadra aggressiva e molto giovane con due soli esperti, – dice il coach – ma attendiamo una possibile volata nell’ultima partita, Savigliano è più simile a noi, esperta e matura che fa un basket ragionato».

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: