Alessandria-Novara 0-0. Derby senza gol tra squadre che sanno di dover soffrire

ALESSANDRIA-NOVARA 0-0
ALESSANDRIA (4-3-3): Liverani 6.5; Ciancio 6.5, Rota 6.5, Ercolani 6, Enrico Rossi 6 (40’ st Gueli ng); Sepe 6 (40’ st Pellitteri ng), Nichetti 7, Nunzella 6 (21’ st Mastalli 6); Pellegrini 6.5 (26’ st Volpe 5.5), Pagliuca 5.5 (1’ st Ghiozzi 5.5), Gazoul 6. A disp.: Virano, Leonardo Rossi, Belgiovane, Anatrello, Pellitteri, Ronci, Manneh, Ndir, Mariello, Zerbo. All. Fiorin 6.
NOVARA (4-3-1-2): Desjardins 6; Boccia 6 (42’ st Caradonna ng), Bertoncini 6, Bonaccorsi 6, Migliardi 6; Di Munno 6 (18’ st Speranza 6), Ranieri 6, Gerbino 6 (42’ st D’Orazio ng); Prinelli 6 (13’ st Gerardini 5.5); Rossetti 5.5, Scappini 5.5 (13’ st Donadio 6). A disp.: Boscolo Palo, Menegaldo, Urso, Khailoti, Calcagni, Catania, Saidi, Fragomeni, Valenti. All. Buzzegoli 6.
ARBITRO: Bordin di Bassano del Grappa 6.
NOTE: ammoniti: Di Munno, Gerardini, Gazoul, Rossetti; recupero: pt 0’, st 4’.
Arbitro: Bordin di Bassano del Grappa 6.5
Note:Spettatori: 2500 circa ( 1811 paganti, 315 abbonati) incasso 31.100 euro. Ammoniti: Di Munno, Gerardini, Gazoul per gioco falloso. Angoli: 2-1 per il Novara. Recupero: pt 0′, st 4′. In tribuna Gianluca Pagliuca


Nessun gol nel derby numero 90 tra Alessandria e Novara che si ritrovano dopo due anni. Un pareggio sostanzialmente equo tra due formazioni che per quel poco che hanno fatto vedere nelle notte del “Mocagatta” sembrano avviate ad un campionato dove il traguardo massimo è rimanere nel calcio professionistico.
Portieri quasi inoperosi, attacchi spuntati, ritmi non eccessivi, gara che sicuramente non passerà agli annali.
Nel primo tempo con poche occasioni, il Novara colpisce un palo con Scappini di testa, l’Alessandria non finalizza tre palle gol: 3′, 19′ e alla mezz’ora col figlio d’arte Mattia Pagliuca, arrivato in estate dall’Imolese, sotto gli occhi del padre Gianluca ex portiere di Inter, Bologna e Sampdoria.
Novara che ci prova poco prima del riposo con un traversone di Migliardi dalla corsia mancina, ma il colpo di testa di Scappini è parato dal portiere Liverani. Che nella parte finale della ripresa blocca in due tempi la punizione di D’Orazio. Secondo tempo da sbadigli, nel quale ha prevalso la paura di perdere sulla voglia di correre rischi per cercare di vincere.
Troppo poco per entrambe per poter sperare di fare bottino pieno. La sensazione è che ci sia ancora parecchio da lavorare per gli allenatori Fulvio Fiorin e Daniele Buzzegoli, per due squadre che vivono momenti di apprensione anche sul piano societario. La tifoseria dei grigi che ha invitato il patron Benedetto a “vendere”. In casa novarese il presidente Massimo Ferranti, che al triplice fischio finale assime al figlio ha frettolosamente lasciato lo stadio, appare sempre più intenzionato a cedere, dopo un biennio nel quale ha speso oltre otto milioni di euro, vincendo la serie D, ma non raccogliendo le soddisfazioni sperate nella sua prima esperienza nei professionisti lo scorso campionato.
Nel vecchio quadrilatero del calcio piemontese poche gioie e tanti ricordi sbiaditi di un passato che difficilmente ritornerà Retrocesso in Eccellenza e poi fallito in estate il Casale costretto a ripartire dalla Promozione. Sorride solo la Pro Vercelli dei sette Scudetti, che vince in goleada con un poker sui neopromossi bresciani del Lumezzane. Per Alessandria e Novara resta un punticino e tanti dubbi su un futuro tutto da…scoprire!


PRIMA GIORNATA: Pro Patria-Giana 1-2; Atalanta U23-Virtus Verona 2-3; Legnago-Arzignano 4-0; Alessandria-Novara 0-0; Triestina-Trento 0-1; Pro Vercelli-Lumezzane 4-1; Mantova-Padova 1-1; Pergolettese-Pro Sesto 5-2; Vicenza-Albinoleffe 0-0; Fiorenzuola-Renate 0-1.

CLASSIFICA: Legnago, Pergolettese, Pro Vercelli, Virtus Verona, Giana Erminio, Renate, Trento punti 3; Mantova, Padova, LR Vicenza, Novara, Albinoleffe, Alessandria 1; Atalamta U23, Pro Patria, Triestina, Fiorenzuola, Pro Sesto, Lumezzane, Arzignano 0.

PROSSIMO TURNO domenica 10 settembre, ore 16.15: Virtus Verona-Alessandria, Lumezzane-Pergolettese, Giana-Vicenza; ore 18.30: Albinoleffe-Triestina, Arzignano-Mantova, Novara-Pro Patria, Renate-Pro Vercelli, Trento-Atalanta U23, Pro Sesto-Fiorenzuola; ore 20-45: Padova-Legnago.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2024 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Guido Ferraro

Guido Ferraro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni

Alessandria-Novara 0-0. Derby senza gol tra squadre che sanno di dover soffrire