Presentata in Comune l’iniziativa Primavera sostenibile

La organizzato gli assessorati all'Ambiente e all'Istruzione, con la Provincia e l'Iti Omar: «Fondamentale il coinvolgimento dei ragazzi per favorire il cambiamento», vero tema conduttore dell'intera manifestazione

Si intitola “Primavera sostenbile” una serie di appuntamenti organizzata dagli Assessorati all’Ambiente e Istruzione del Comune di Novara con la Provincia e l’Iti Omar presentati questa mattina, martedì 12 aprile, a Palazzo Cabrino. Nel suo insieme l’iniziativa, come ha spiegato l’assessore all’Ambiente Teresa Armienti, avrà lo scopo «di comunicare e informare soprattutto i ragazzi delle scuole gli obiettivi fissato dall’Agenda 20-30 dell’Onu. Tema conduttore è il cambiamento, nelle abitudini di vita quotidiana, che comportano ogni giorno delle scelte coraggiose, per mettere in campo delle azioni concrete per la salvaguardia della nostra “casa”, il pianeta Terra». Per l’esponente dell’amministrazione «le istituzioni hanno il non facile compito di guidare i cittadini in questo “cambio di rotta”, aiutandoli a scegliere attraverso comportamenti virtuosi e consapevoli. Per questo è necessario creare alleanze concrete tra scuola, amministrazioni, imprese e cittadini».


«Abbiamo colto con curiosità e sensibilità rispetto al tema che andiamo a trattare questa collaborazione – ha aggiunto la collega all’Istruzione Giulia Negri – Dobbiamo iniziare il prima possibile a educare i ragazzi a quello che è il rispetto dell’ambiente. Sarà un grande volano per cominciare a lanciare dei progetti che già sono in essere».


Se quello della sostenibilità, ha detto invece il consigliere provinciale con delega all’Istruzione Andrea Crivelli «è uno dei tempi che sta più a cuore a ragazzi, anche come Provincia siamo lieti di appoggiare questa iniziativa perché siamo convinti di collaborare con la scuole e con l’Omar in particolare e quello della sensibilità è uno dei tremi che più sta a cuore ai ragazzi, perché li coinvolge in prima persone e li rende partecipi», per il dirigente dell’Omar Francesco Ticozzi «la parola più importante riguardo questa manifestazione è cambiamento. Se vogliamo davvero cambiare la Terra dobbiamo coinvolgere gli studenti».


Decisamente nutrito si presenta il programma. Si comincerà giovedì 21 aprile – in occasione della Giornata mondiale della Terra – con una conferenza all’Omar con la conferenza “No more food waste” tenuta da Giorgio Ferolo. Il giorno successivo, venerdì 22, altro incontro nello stesso istituto di baluardo La Marmora con la partecipazione in streaming delle scuole secondarie di secondo grado del territorio. A parlare di “Imagine”, immaginando una Terra senza guerra prendendo come spunto la celebre canzone di John Lennon, interverrà la ricercatrice Giulia Chiara Ceresa.


Una importante anteprima per altre iniziative in programma tra il 2 maggio e il 6 giugno e dedicate anche alla sicurezza stradale e alla storia delle mondine, che culmineranno con un ulteriore incontro con due docenti del Politecnico di Milano, Laura Riva e Alessandro Sacchetti.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL