Piemonte: ancora cattedre di sostegno vacanti

I docenti iscritti alle graduatorie non bastano a coprire i posti disponibili

Ancora cattedre di sostegno vacanti nelle scuole italiane. I dirigenti scolastici lanciano l’allarme, perchè i docenti iscritti alle graduatorie non bastano a coprire i posti disponibili ed è vera emergenza principalmente per gli incarichi di sostegno.

Sono ancora moltissime le scuole in tutta Italia e in Piemonte che hanno bisogno di personale docente, per questo è in corso una “chiamata” anche docenti non abilitati e neolaureati. Tantissime sono le richieste per supplenti di sostegno, insegnati di matematica per la scuola secondaria inferiore e docenti di lingue (soprattutto di Inglese).

Il canale per candidarsi è quello della Messa a Disposizione,un’istanza formale, legalmente riconosciuta e prevista dal MIUR, tramite cui ogni aspirante docente può candidarsi come supplente. Chiunque sia in possesso di una Laurea o un Diploma, che dia accesso alle Classi di Concorso, può utilizzare la domanda di Messa a Disposizione.

Possono presentare domanda di Messa a Disposizione, non solo gli insegnanti, ma anche tutti quelli che aspirano a ricoprire un ruolo come Assistente Tecnico, Assistente Amministrativo, Collaboratore Scolastico ecc. Ciò è possibile grazie alla Messa a Disposizione personale ATA.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni