Piemonte, ambulatori privati richiedono accreditamento per smaltire le liste d’attesa

Lo scopo è quello di azzerare le liste sempre più lunghe a causa della pandemia

Sono 25 le richieste pervenute sul bando per nuovi accreditamenti di strutture private che la regione Piemonte ha avviato a metà febbraio per ridurre le liste d’attesa delle Asl di tutto il territorio: 6 le domande giunte dall’area omogenea Piemonte Nord Est (Asl Novara, VCO, Vercelli, Biella).

Il bando riguarda in modo specifico alcune delle prestazioni ambulatoriali maggiormente da potenziare per ridurre le liste d’attesa: allergologia, cardiologia, chirurgia vascolare, dermatologia, dietetica e nutrizione clinica, ematologia, endocrinologia, gastroenterologia-chirurgia ed endoscopia digestiva, nefrologia, neurologia, oculistica, odontoiatria, ortopedia e traumatologia, ginecologia, otorinolaringoiatria, pneumologia, radiologia diagnostica, reumatologia, recupero e rieducazione funzionale primo livello, urologia.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni