Cna pensionati Piemonte: uno screening alla sanità piemontese per potenziare telemedicina e servizi di prossimità

La telemedicina prevede diverse misure a favore di anziani e pensionati

Monitoraggio dei bisogni degli anziani e strumenti di telemedicina. Su questo doppio fronte si sta attivando CNA Pensionati Piemonte con un monitoraggio che possa fornire ulteriori dati per i decisori politici in materia di programmazione sul welfare.

CNA Pensionati vuole accompagnare l’evoluzione culturale contenuta nelle linee guida del Pnrr concentrandosi su questioni come la digitalizzazione del servizio sanitario nazionale, il varo della legge nazionale sulla non-autosufficienza, lo sviluppo dei servizi sanitari e socioassistenziali di prossimità. CNA Pensionati ritiene che sia utile e necessario capire quali sono i servizi sanitari che gli associati ritengono più utili per loro. Questo per poter elaborare proposte idonee a fare in modo che il potenziamento dell’assistenza territoriale di cui tanto si parla (case e ospedali di comunità, infermieri di famiglia e comunità, Assistenza Domiciliare Integrata ecc.) risponda alle reali esigenze della popolazione. A tal fine è stato messo a punto un questionario, in collaborazione con il Centro Studi delle Camere di Commercio G. Tagliacarne, in modo tale che le domande siano chiare, comprensibili e richiedano risposte in tempi brevi. Questa prima rilevazione riguarderà i fabbisogni di assistenza sanitaria sull’utilizzo degli strumenti della telemedicina della popolazione anziana.

Il questionario è anonimo e i dati saranno elaborati in forma aggregata. «Auspichiamo la più vasta adesione a questa indagine che costituisce un importante strumento per interagire in futuro con gli Assessorati regionali alla Salute e al Welfare, con le Aziende Sanitarie Locali e con i Comuni – ha affermato Renato Ciocchetti presidente della Cna Pensionati Piemonte -. La pandemia ha svelato tutti i limiti dell’attuale sistema sanitario e di welfare. Questa prima iniziativa vuole essere un contributo fattivo della nostra Associazione per una revisione profonda del Welfare piemontese». «Tutte le Cna Pensionati delle province piemontesi nel corso del mese di marzo saranno chiamate a contattare le associate e gli associati per raccogliere i loro bisogni e le loro esigenze di assistenza sociosanitaria. Rispetto al tema della Telemedicina l’indagine è inoltre un impegno importante ma necessario per far emergere e dare risposte ai bisogni di alfabetizzazione digitale dei nostri associati» ha concluso Sergio Oggero, coordinatore regionale della Cna Pensionati Piemonte.

Il PNRR (Piano Nazionale Ripresa e Resilienza), infatti, prevede diverse misure a favore di anziani e pensionati. L’obiettivo è quello di realizzare un cambio di paradigma rispetto ad una nuova centralità nel Paese delle tematiche sanitarie, socioassistenziali e del welfare: non più un costo insostenibile per le casse dello Stato, ma al contrario un investimento strategico per garantire coesione sociale e benessere diffuso.

Per  coloro che desiderano compilare il Questionario cliccare questo è l’indirizzo: Questionario telemedicina CNA Pensionati

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL