Accordo Asl Novara e Comune di Ghemme per la nuova Casa della Comunità

L'immobile, attualmete utilizzato come poliambulatorio, sarà concesso in comodato d'uso gratuito per 20 anni per la realizzazione del progetto nell'ambito del Pnrr. Con questa struttura salgono a sette le “case” previste nella nostra provincia

Accordo fra l’Asl Novara e il Comune di Ghemme per una nuova Casa della Comunità nella località delle Colline novaresi. Nei giorni scorsi è stato infatti sottoscritto un accordo tra l’amministrazione guidata dal sindaco Davide Temporelli e l’azienda sanitaria del capoluogo che porterà all’utilizzo in comodato d’uso gratuito per la durata di venti anni (sino al 31 dicembre 2042) dell’immobile di proprietà comunale di via Castello 7 che attualmente – attraverso la stessa Asl – ospita una struttura poliambulatoriale.


Anche questa iniziativa è stata resa possibile grazie ai fondi del Pnrr, che nello specifico si articolano in due principali linee di indirizzo: rafforzare le prestazioni erogate sul territorio grazie al potenziamento e alla creazione di presidi come le Case della Comunità e gli Ospedali di Comunità, insieme all’incremento dell’assistenza domiciliare. Per quanto riguarda le “case” ne saranno previste una ogni 50 mila abitanti (nel territorio dell’Asl saranno quindi sette), mentre gli ospedali – che prevedono il ricovero di soggetti con bassa e media intensità clinica – saranno strutture da 20 – 40 posti letto ogni 150 mila abitanti. Anello di congiunzione sarà la Centrale operativa territoriale (Cot), deputata al coordinamento dei servizi e interfacciarsi con gli ospedali e la rete di emergenza – urgenza. In provincia di Novara le sedi delle “case” saranno nel capoluogo in viale Roma 7 (ex Ospedale psichiatrico), ad Arona in via San Carlo, a Borgomanero in via Gozzano 5 (ex Enel, a Galliate in via Varzi (Villa Mirsa), a Trecate in via Rugiada 20, a Oleggio in Area Caminadina e a Ghemme, come detto, in via al Castello.


«L’intervento di ristrutturazione del Poliambulatorio – ha detto il sindaco di Ghemme Davide Temporelli – rappresenta una grande opportunità per tutta la nostra comunità e non solo. La struttura sarà un riferimento con Oleggio e Borgomanero per tutta la popolazione dell’area nord del distretto novarese, che garantirà i servizi sanitari nei prossimi anni».

«Questo accordo – ha aggiunto il direttore generale dell’Asl Novara Angelo Penna – rappresenta un valido e concreto supporto per la creazione e consolidamento di una rete socio-sanitaria che risponde ai bisogni di salute del territorio».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL