Trecate risolve un problema storico: ridisegnata l’area del mercato settimanale

Tanti cittadini, soprattutto residenti ma non solo loro, lo possono esclamare a gran voce: «Finalmente».

A Trecate, il mercato settimanale del mercoledì cambia definitivamente la sua disposizione, così da mettere fine alle lamentele di tanti e tanti cittadini che da anni si sono visti “bloccati” una volta a settimana dalle bancarelle e di negozianti che con puntualità avevano la propria vetrina oscurata per ore.

«Abbiamo approfittato di quanto scritto sia nel Dpcm, sia poi nell’ordinanza regionale, – dichiara il sindaco Federico Binatti – dove si dice che il mercato può espandere la sua estensione in caso di necessità per rispondere a tutte le norme di sicurezza».

 

 

Via Verdi, Mazzini e largo Bianchi rimarranno protagonisti delle bancarelle del mercoledì, ma in modo completamente diverso. Innanzitutto gli 84 banchi saranno separati fra alimentari e non. Nuova area per gli alimentari: tutti e 16, o meglio 18, perché ci saranno due novità, saranno trasferiti nel posteggio vicino a via Murello in piazza Martiri delle Foibe. 18 banchi sarà la capienza massima. Ogni banco in quell’area potrà allargare il proprio spazio con metri quadri in più per poter vendere e in più ci sono due novità: sarà collocata la colonnina dell’Enel per consentire di usufruire della corrente e ci saranno i servizi igienici, uno per gli ambulanti e uno per i cittadini. Per risolvere il problema dei posteggi che al mercoledì non saranno più fruibili, i residenti e i cittadini che andranno al mercato potranno posteggiare gratuitamente in stazione, unico stallo a pagamento della città. La sosta sarà gratuita dalle 20 del martedì alle 20 del mercoledì.

I banchi rimanenti saranno in via Mazzini, Verdi e largo Bianchi con disposizione strategica: no davanti alle vetrine dei negozi, no davanti ai bar, che potranno posizionare sempre il loro dehor, no davanti alle abitazioni, così da consentire in caso di necessità l’uscita da casa o la circolazione di ambulanze, vigili del fuoco e forze dell’ordine.

Ma le novità non sono finite. Sempre in via Mazzini, nell’area fra il bar, l’ambulatorio medico e la banca sarà posizionato sempre il mezzo della polizia locale e protezione civile, che sarà a disposizione per eventuali incontri con i cittadini e soprattutto potrà essere un deterrente per qualsiasi tipo di comportamento non consono.

Si risolve un problema storico per la città di Trecate, preso in considerazione da diverse amministrazioni, un problema che dura da oltre dieci anni. Con tante voci che erano circolate, come quella di trasferire i banchi in zona Corso Roma dove c’è la bocciofila. E invece tutto rimane in centro, comodo, in sicurezza per tutti.

«Sono e siamo contenti, davvero, risolviamo un problema su cui tanti amministratori hanno lavorato, – dice Binatti – il grazie va all’assessore Caterina Simeone e al consigliere Giorgio Ingold che dopo l’ordinanza regionale di venerdì 15 maggio si sono messi a lavoro e il tutto è maturato nella giornata di martedì 19. E’ stato un impegno importante. In pochi giorni siamo riusciti ad arrivare a una situazione definitiva e lo ammetto, pensare finalmente che soccorsi e forze dell’ordine potranno circolare senza problemi in quelle vie in caso di necessità mi rende molto più tranquillo. E sono poi contento perché è stata una decisione che ha visto il parere favorevole di tutti, lunedì abbiamo organizzato una riunione con tutte le associazioni di categoria che hanno apprezzato e ringraziato per il progetto. Tutti hanno espresso parere favorevole. Abbiamo “sfruttato” un momento di emergenza per cogliere un aspetto positivo per la nostra città».

A quando l’appuntamento con la “rivoluzione” positiva? «Mercoledì prossimo, 27 maggio, ci saranno ancora solo i banchi alimentari, siamo già a lavoro per la nuova segnaletica e il mercoledì successivo, 3 giugno, si parte. Che bello poter dire “in modo definitivo”».

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Una risposta

  1. Benissimo,anche nei momenti incerti della vita si può trovare qualcosa di positivo X tutti. Adesso che c’è “il tempo” usiamolo X migliorare e migliorarci. Bravi amministratori comunali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: