Segnali tattili e scritte in braille: il Comune di Galliate ancor più a misura di cittadino

La proposta, accolta dal sindaco, è stata avanzata dal consigliere Norma Porzio con il supporto dell’assessore Corrado Frugeri. Il progetto potrà essere poi applicato ad altri edifici

Segni tattili e scritte in braille: così il Comune di Galliate diventa ancor più a misura di cittadino. E’ l’idea del consigliere con delega al Sociale e Assistenza alla persona Norma Porzio quella di rendere le barriere architettoniche da invisibili a visibili quando si parla di disabilità sensoriali: fare in modo che l’edificio comunale possa essere davvero accessibile a tutti.

Nelle prossime settimane all’interno della struttura sarà realizzato un percorso tattilo percettivo per non vedenti, dopo una fase di progettazione e mappatura. Il progetto, presentato anche con il supporto dell’assessore Corrado Frugeri, è stato accolto in modo positivo dal primo cittadino Claudiano Di Caprio. «E’ importante anche eliminare le barriere senso percettive» ha detto il consigliere. Saranno così installati sul piano di calpestio i segnali tattili contenenti i codici

necessari ai non vedenti, oltre a pannelli informativi con scritte in rilievo o in braille per far sì che le persone possano orientarsi e riconoscere i luoghi o i pericoli. Il palazzo municipale è il primo edificio su cui si interviene e che rappresenta una fase di monitoraggio: il progetto potrà poi essere applicato altrove.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: