“Nonnoboi” Cameri, un’altra bella sorpresa per i ragazzi del Kenya

Il Covid non ha fermato i lavori. Da pochissimi giorni, il 14 agosto per la precisione, a Kakamega in Kenya sono stati realizzati un dormitorio per i ragazzi più grandi e una sala da pranzo grazie al costante impegno di Nonnoboi, l’associazione camerese, e a tutti coloro che si dimostrano sempre solidali con questa realtà. Anche se “Nonnoboi”, Roberto, e Lorenza, le anime dell’associazione, non hanno potuto presenziare ai lavori causa Covid, hanno seguito tutto a distanza, stando comunque accanto a chi stava lavorando.

 

 

«Dovevamo essere là in questi giorni, ma non è stato possibile. Siamo contenti però che i lavori sono proseguiti, anche perché i bambini stanno crescendo e hanno bisogno dei loro spazi, – dice Lorenza – ecco perché abbiamo realizzato una stanza per i ragazzi grandi e una sala che serve anche durante il giorno. In questo modo aumentano gli spazi a disposizione. Abbiamo già ordinato i letti, i tavoli, gli armadi, le sedie e la sala da pranzo è operativa, siamo contenti». E come sempre a tantissimi km di distanza l’associazione è sempre a lavoro: è stata infatti organizzata una nuova “Virtual race for children” che si può correre in modo assolutamente libero dal 22 agosto fino al 31, per chi vuole c’è anche un percorso segnalato che si conclude alla Picchetta. Il 31 agosto ci saranno le premiazioni. «Auspichiamo che anche per questa corsa, come sempre succede, ci sia tanta generosità da parte dei partecipanti, i bambini in Kenya crescono e hanno sempre più bisogno e soprattutto meritano un futuro che sia sempre migliore».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Elena Mittino

Elena Mittino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL