Malpensa, per un mese chiude una pista: «Atterraggi e decolli su sponda piemontese»

A evidenziare la situazione è l’avvocato Gallanti, presidente del Comitato di cittadini di Varallo Pombia per l’aeroporto di Malpensa: «Come al solito non siamo stati avvisati»

Malpensa, dal 9 settembre al 13 ottobre chiude la pista lombarda 35R/17L. La comunicazione arriva direttamente da Sea, la Società esercizi aeroportuali. «Come al solito non siamo stati avvisati»: è la voce che arriva dal Comitato di cittadini di Varallo Pombia per l’aeroporto di Malpensa. «La comunicazione ufficiale è arrivata soltanto ai comuni lombardi, ma il fatto è che, – spiega l’avvocato Gallanti – tutti i decolli e gli atterraggi avverranno sulla sponda piemontese e nessuno è stato avvisato. Come sempre i cittadini piemontesi valgono zero».

A confermare la mancata ricezione di un avviso è la Provincia di Novara: «I nostri uffici sono sempre tempestivi nelle comunicazioni, – spiega il consigliere Michela Leoni – non abbiamo ricevuto nulla, per cui mi sento di escludere la presenza di comunicazione ufficiali». E aggiunge: «Allo stesso tempo non posso confermare la presenza di traffico unicamente sul suolo piemontese, sarà un discorso da affrontare dopo uno studio e un confronto. Ne parleremo a settembre quando avremo l’incontro con Sea».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Elena Mittino

Elena Mittino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni