«Il mercato trecatese aveva una disposizione provvisoria da 28 anni»

«Il mercato aveva una disposizione provvisoria da 28 anni, tante le amministrazioni che si sono impegnate per trovare una soluzione. Finalmente ci siamo riusciti. Ringrazio tutti coloro che in questi anni si sono dati da fare, avere un mercato in centro città non è facile». Sono le parole del consigliere comunale Giorgio Ingold nella conferenza stampa di oggi, mercoledì 27 maggio: da mercoledì prossimo, 3 giugno, i banchi del mercato settimanale cambiano disposizione, come annunciato giorni fa sul nostro giornale (leggi qua).

Una scelta maturata grazie a questo momento di emergenza: nel Dpcm e poi nell’ordinanza regionale è stata inserita la possibilità di ampliare le aree mercatali per garantirne sicurezza. «E’ stato un lavoro fatto in collaborazione con gli uffici e la polizia locale, – dicono Ingold e l’assessore al Commercio Caterina Simeone – in questo modo tutti i banchi saranno in estrema sicurezza e consentiremo anche il passaggio ai mezzi di emergenza, non solo le vetrine dei negozi non saranno più coperte».

Alla conferenza stampa erano presenti tutte le associazioni di categoria, che hanno approvato totalmente questo nuovo progetto: «Da subito abbiamo richiesto di poter attuare tutte le misure per poter favorire la ripresa del lavoro, questo è un bel segnale», ha detto Mariagrazia Pedrini Cna.

Il consigliere Ingold ha voluto rivolgere un grazie al dottore Armando Zelli, Confcommercio imprese per l’Italia: «E’ stato il mio mentore, ho imparato da lui».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Elena Mittino

Elena Mittino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni