Galliate, petizione delle famiglie per la scuola: sì al pre e post scuola, fermo il bus

Nei giorni scorsi è apparsa sul web una petizione che contiene una lettera relativa ad alcuni servizi scolastici galliatesi. A fare il punto della situazione l’assessore Valeria Milani

«Gentile assessore Milani, gentile sindaco Di Caprio e gentile dirigente scolastica Ferraris,
scriviamo contemporaneamente alle varie istituzioni coinvolte, in virtù di una sinergia sempre più auspicabile per il bene comune a favore dei cittadini di Galliate». Inizia così la lettera scritta da alcune famiglie galliatesi e inserita in una petizione che circola sul web. Le famiglie galliatesi desiderano avere informazioni su alcuni servizi scolastici: scuolabus, pedibus, attività motoria, mensa e pre e post scuola. «La mensa è stata attivata, con una settimana di ritardo rispetto all’inizio della scuola, ma in linea con gli orari degli alunni, – spiega l’assessore Valeria Milani – le modalità sono le medesime dello scorso anno, ossia pasti che vengono distribuiti nelle classi».

Non ancora attivo lo scuolabus, presente invece in paesi limitrofi come riferito dalle famiglie: «Ci siamo rivolti alla Regione perché le indicazioni non sono chiare, – dice l’assessore – la  capienza è passata dal 50 all’80% ma con il distanziamento. Ci siamo presi del tempo per capire, almeno fino al 31 dicembre non ci sarà. Richieste? Qualcuna è arrivata ma non abbiamo fatto un conteggio». Poco richiesto invece il pedibus: «Avevamo già provato ad attivarlo nel 2019, ma le richieste erano state pochissime». Buone notizie invece per il pre e post scuola: «Ci sarà, la dirigente scolastica ci ha detto che verrà organizzato un sondaggio per capire le esigenze e attivare il tutto». Infine, sul tema motoria, Milani non ha potuto fornire informazioni: «La disponibilità delle palestre c’è, ma è un’attività prettamente scolastica, non è l’amministrazione a decidere».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Elena Mittino

Elena Mittino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL