Cerano e Oleggio non rinunciano al Carnevale: tutto pronto per il discorso delle maschere

Carnevale: Cerano e Oleggio non rinunciano alla tradizione, sebbene in formato tutto nuovo. Le restrizioni causate dall’emergenza sanitaria hanno rinviato ovunque le sfilate, ma c’è chi ha trovato modi alternativi per provare comunque a regalare un sorriso ad adulti e bambini.

 

 

A Cerano l’appuntamento con il discorso del  re Marzapan e della regina Quidiina è fissato per domenica 14 alle 10.45 dal balcone della piazza con consegna delle chiavi. A seguire le maschere parteciperanno alla messa delle 11.15 e riceveranno la benedizione, una novità per il Carnevale ceranese. «Abbiamo pensato anche ai piccoli, con un’iniziativa divertente, – spiega l’assessore Daniela Bolognino – fino al 13 febbraio i bambini potranno cimentarsi nella costruzione di uno scettro per il re e uno per la regina, da consegnare in biblioteca. Premieremo i due vincitori e ci sarà una piccola sorpresa per i partecipanti».

E l’amministrazione ha pensato anche agli esercizi locali: le due pizzerie del paese proporranno, dal giovedì al martedì grasso la “pizza Quidiina”, mentre il ristorante farà un menù tipico: «Alcun guadagno andrà al Comune, è un modo per valorizzare chi è sul nostro territorio» chiude Bolognino.

Più tecnologici il Pirin e La Main di Oleggio: le due maschere domenica 14 alle 11.30 saranno nel palazzo comunale con il sindaco per la consegna delle chiavi e parleranno in streaming sui social. E anche a Oleggio c’è una sorpresa per i piccoli: «Abbiamo coinvolto le scuole, – spiega l’assessore Alessandra Balocco – con l’iniziativa “Tra ricordi e banchi di scuola” pensata con l’associazione Emo che cura il Carnevale da sempre». Fino al 9 aprile le classi potranno consegnare un elaborato che racconti le abitudini del Carnevale dei genitori, un modo per rivivere in modo diverso quest’anno, la tradizione del Carnevale. I vincitori otterranno premi per la scuola. E l’amministrazione lascia una speranza: «Se la situazione dovesse migliorare festeggeremo con dei momenti dedicati ai bambini il 4 e 11 luglio».

Negli altri Comuni dell’Ovest Ticino al momento le maschere si stanno preparando per il 2022, non sono previste particolari momenti. A Trecate si sono attivati i genitori della primaria Don Milani con un momento di festa, nel pieno rispetto delle regole, per gli alunni con appuntamento il 12 febbraio dalle 16 alle 16.30.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *