Carico di pizze: per gli operatori del Maggiore una bella sorpresa

Quando il gesto più bello per dire grazie sarebbe quello di lasciarsi andare a un abbraccio intenso, ma non si può, e allora i sorrisi e la lacrime diventano ancora più importanti.

 

[the_ad id=”62649″]

 

Nei giorni scorsi tutti gli operatori del Maggiore di Novara hanno ricevuto per cena una bella sorpresa: pizza per tutti. Un gesto semplice, ma che è arrivato dritto al cuore di chi le pizze le ha mangiate e di chi le ha realizzate.

L’idea è partita da Cameri, dal Pizza express: «Ogni volta che vedo gli aggiornamenti in tv io e la mia compagna Giovanna ammiriamo l’operato di tutti i medici e gli addetti al settore, che stanno facendo qualcosa di immenso per tutti noi. E così, – dice Vito Furio, il proprietario – parlando, ci è venuta l’idea di fare anche noi qualcosa per loro e abbiamo pensato di preparare le pizze per la cena, un piccolo gesto in queste giornate terribili».

Giovanna Palazzolo, compagna di Vito, ha condiviso l’idea in una chat dei commercianti cameresi e anche altre realtà si sono unite. E il messaggio è arrivato anche a Galliate e anche da lì c’è stata mobilitazione.

«Mi sono commosso già alla telefonata, quando ho contattato l’ospedale per chiedere se avremmo potuto fare una cosa del genere, – racconta Furio – abbiamo poi richiesto tutti i permessi per poter uscire da Cameri e arrivare a Novara». Commozione anche alla consegna: «Avremmo voluto abbracciarci, ma non si può e così ci siamo detti grazie. E’ stato tutto bellissimo.»

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Elena Mittino

Elena Mittino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni