A Trecate manca il “dolce tipico”: pasticceri e panettieri al lavoro per realizzarlo

Anche Trecate avrà il suo dolce tipico. Non che non sia mai esistito, ma quello che viene conservato nelle memorie, storiche, il “Carsansich”, un pane della tradizione popolare, è tipicamente invernale e non adatto a essere proposto tutto l’anno.

L’amministrazione comunale ha deciso così di coinvolgere panettieri e pasticceri trecatesi per poterlo realizzare: la ricetta arriva da Margherita Lodroni, trecatese, una delle memorie storiche della città. Ma al momento non si sa di più: «La sveleremo in occasione delle feste patronali» ha detto il consigliere Patriza Dattrino in occasione di una conferenza stampa oggi, martedì 9 giugno in teatro comunale. Sarà un dolce che racconterà la storia della città, una tradizione che potrà essere acquistata tutto l’anno e che sarà un nuovo marchio distintivo.

 

 

Il dolce però non è stata la sola notizia dell’incontro, anzi. Con entusiasmo l’amministrazione comunale ha presentato “De.Co”, la Denominazione locale, che da oggi potrà essere richiesta per i settore agroalimentare e culturale, sempre a tema enogastronomico. Una carta di identità del prodotto, che dovrà essere “nato” quindi in città. «Creeremo una commissione apposita che valuterà le domande, la procedura non è lunga perché vogliamo che le aziende abbiano desiderio a richiedere la De.Co e non che siano ostacolati dalla burocrazia, – ha detto Dattrino, che ha curato il progetto – in 30 giorni la richiesta verrà valutata e verrà data una risposta». A fare da eco il sindaco Federico Binatti: «E’ il frutto di un lavoro intenso reso possibile grazie anche gli uffici, è bello pensare che ci sia un progetto di qualità».

Pensando al territorio, per esempio riso e zafferano potranno richiedere la De.Co e anche tante altre eccellenze locali. E anche la cultura è inserita: «Le basi le abbiamo dalla storia, – ha detto il consigliere Patrizia Coraia – E’ fondamentale avere una cultura basata sul territorio, l’immagine così diventa più capillare».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Elena Mittino

Elena Mittino

Una risposta

  1. Il dolce “tipico” Trecatese CARSANSIC, è un prodotto che ha origini povere, è un prodotto da FORNO (cioè un prodotto da panetteria e casalingo).
    La ricetta storica è pubblicata in un libro ( TRACA’ UN COI AN FA’) edito nel 2000 da: ASSOCIAZIONE TRECATESE PER LA STORIA E LA CULTURA LOCALE ONLUS.
    Tale Associazione è da anni accreditata come detentrice della raccolta e pubblicazione di tradizioni Trecatesi.
    Le pubblicazioni dell’ASSOCIAZIONE TRECATESE PER LA STORIA E LA CULTURA LOCALE ONLUS, sono caratterizzate da una meticolosa ricerca di dati comprovati con metodo scientifico, in pratica si tratta di pubblicazioni di CERTIFICATA attendibilità.
    Si invitano gli interessati ad un contatto con questa ASSOCIAZIONE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni