Provincia: da lunedì parte ufficialmente la sfida Binatti – Pigat

Domenica alle 12 scadono i termini per la presentazione delle candidature in vista delle elezioni di secondo libello del 28 gennaio. Se il centrodestra sta già lavorando al programma per la conferma del sindaco di Trecate, i sostenitori dello sfidante, primo cittadino di Biandrate, hanno completato la documentazione

Tutto pronto, o quasi, per le elezioni provinciali di secondo livello, in programma il prossimo 28 gennaio. Fra due giorni, domenica 8 alle ore 12, scadono i termini per la presentazione delle candidature, ma è ormai certo che sarà una sfida a due fra il presidente in carica del centrodestra Federico Binatti, sindaco di Trecate in cerca di un secondo mandato alla guida dell’amministrazione di Palazzo Natta, e il primo cittadino di Biandrate Luciano Pigat. Gli “staff” dei due candidati hanno lavorato negli ultimi giorni al completamento della documentazione prevista, incluso il deposito delle 155 firme (il 15% della platea elettorale, formata da poco più di un migliaio di amministratori degli 87 Comuni del Novarese) richieste dalla legge.


Forte del suo ruolo di presidente uscente e pienamente sostenuto dalla sua coalizione, Binatti parte decisamente in pole position. Nella giornata di mercoledì, nel corso di un vertice al quale sono intervenuti anche il senatore Gaetano Nastri e il sindaco del capoluogo Alessandro Canelli, sono state gettate le basi per il programma che dovrebbe caratterizzare il il secondo mandato del sindaco trecatese: «Ci siamo confrontati sui contenuti – ha detto infatti Binatti – partendo da quanto attuato e in corso di attuazione da parte dell’amministrazione, ma guardando anche e soprattutto al futuro del Novarese, procedendo con progetti e obiettivi condivisi per quanto riguarda la attuali competenze della Provincia e tenendo sempre in considerazione quelli che sono i suggerimenti del territorio. Il dialogo e la presa in carico dei problemi continueranno as avere un ruolo fondamentale per raggiungere ulteriori risultati».


Dall’altra parte della “barricata” è spuntato un po’ a sorpresa nella settimana fra Natale e Capodanno il nome del sindaco di Biandrate Luciano Pigat. Indipendente di centrosinistra, ha subito ottenuto il sostegno da parte del Partito Democratico e dovrebbe avere anche quello di Azione – Italia Viva.

Amministratore locale di provata esperienza (è al suo quinto mandato alla guida di un piccolo Comune come quello di Biandrate), Pigat è consapevole di avere davanti a lui un compito sulla carta al limite dell’impossibile: «Il mio avversario ha dalla sua anche il fatto che solo all’ultimo ho accettato questa sfida. Sono perfettamente consapevole che i “numeri” pendono a suo favore, ma nel segreto della cabina elettorale… Mi sono messo in gioco perché era importante dare in ogni caso un segnale, presentare un’alternativa a Binatti, non consentirgli di correre da solo. In queste tre settimane che ci separano dal voto darò il massimo e gli attestati di fiducia che sto ottenendo in queste ore da diversi amministratori rappresentano in forte incoraggiamento».

Da lunedì, insomma, partirà la campagna elettorale.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2023 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni