Forza Italia: sabato il congresso provinciale con Sozzani verso la riconferma

All'appuntamento parteciperanno tra gli altri i ministri Zangrillo e Pichetto, oltre al governatore regionale Cirio. L'attuale coordinatore è l'unico candidato in lizza, a testimonianza di una «piena e completa coesione del partito»

Tempo di congressi anche in Piemonte per Forza Italia. Il primo dell’era post Silvio Berlusconi e proprio nei giorni in cui ricorre il trentesimo anniversario della “discesa in campo” e della fondazione del partito. A Novara questo appuntamento, che suona quasi come una vera novità per gli “azzurri”, sarà celebrato domani pomeriggio, sabato 27 gennaio, all’Albergo Italia di via Solaroli a partire dalle 18.

All’appuntamento prenderanno parte due ministri piemontesi, Paolo Zangrillo, che di Forza Italia è anche il coordinatore regionale, e Gilberto Pichetto Fratin. E poi il presidente del Piemonte uscente (e ricandidato, anche se manca ancora il sigillo dell’ufficialità) Alberto Cirio, il coordinatore nazionale di Forza Italia giovani Stefano Benigni, il vicecapogruppo al Senato Roberto Rosso e il deputato Roberto Pella.

Nel corso dei lavori gli avanti diritto al voto saranno chiamati a eleggere il coordinatore provinciale, i quindici componenti del nuovo Direttivo e indicare i sei delegati (più due supplenti) che prenderanno parte nel prossimo febbraio al congresso nazionale. Per la prima carica, salvo sorprese decisamente improbabili, sarà riconfermato il coordinatore uscente Diego Sozzani, a testimonianza di «una piena e completa coesione del partito». Lo stesso ex parlamentare guiderà la delegazione novarese in occasione dell’appuntamento con il “nazionale” insieme sicuramente a Roberto Cota e al capogruppo di FI a Palazzo Cabrino Pietro Gagliardi.

Al di là dell’intervento di Cirio, in questi giorni impegnato in una sorta di vero e proprio tour fra l’istituzionale e l’elettorale in vista dell’appuntamento con le urne l’8 e 9 giugno prossimi (la data è stata finalmente resa ufficiale da Palazzo Chigi in occasione del Consiglio dei ministri di ieri), la maggiore curiosità è legata ai nomi dei candidati novaresi. Detto che da tempo Roberto Cota correrà per un seggio europeo nel collegio dell’Italia Nord – Ovest, nel “listino” provinciale per Palazzo Lascaris gli unici nomi sulla bocca un po’ di tutti, e che avrebbero dato la loro disponibilità, sono quelli sempre di Gagliardi e di Annalisa Beccaria, ex consigliere provinciale, oggi presidente del Consiglio comunale di Borgomanero.

Molta attenzione Forza Italia la vuole però rivolgere anche e soprattutto verso i piccoli Comuni: «E’ nei confronti di queste realtà amministrative – ha spiegato infatti Sozzani – che vogliamo diventare il perno civico e moderato dell’intera coalizione di centrodestra». E anche in occasione di questo congresso provinciale che dovrebbero forse uscire nomi nuovi di esponenti del territorio che hanno aderito al partito e che saranno in lizza per diventare sindaci.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2023 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni