Elezioni, Fratelli d’Italia “blinda” Nastri e (forse) mette in campo due donne

Il leader locale del partito di Giorgia Meloni non dovrebbe avere problemi nel confermare il suo seggio a Palazzo Madama. Per la Camera si fanno i nomi della vicesindaco novarese Chiarelli e della giovane Iodice

La corsa contro il tempo in questa campagna elettorale per le politiche in versione “balneare” è iniziata. Spazi di manovra non ce ne sono più di tanti, perché fra poco più di una decina di giorni, con il Ferragosto di mezzo, dovranno essere presentate le liste e completate tutte quelle procedure burocratiche che accompagnano solitamente le competizioni elettorali.


Già detto che il Pd punterà alla riconferma di Enrico Borghi, che per incarichi assunti è diventata una figura di rilievo nazionale, come uomo “delle due province” (o, se si preferisce, della “vecchia provincia unita”) e che a livello novarese proporrà invece Emanuela Allegra e Matteo Besozzi come “espressione del territorio”, si registra grande fermento nella coalizione di centrodestra. Fratelli d’Italia, che oltre a imporsi nei confronti dello schieramento avversario non nasconde più l’ambizione di vincere il confronto interno con la Lega, metterà per l’ennesima volta in campo il suo leader locale Gaetano Nastri, la cui posizione appare “blindatissima”. Al suo fianco potrebbero esserci due donne: Marina Chiarelli e Annaclara Iodice.

La prima, vicesindaco del comune capoluogo e assessore al Commercio, già nel 2019 aveva accettato una “candidatura di servizio” per le europee, ma in questo caso – soprattutto se FdI dovesse confermare i sondaggi, non sarebbero poi tanto remote le sue possibilità di entrare in Parlamento.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni