Arriva la neve, giovedì attesi alcuni centimetri in città e provincia

La previsione per domani, 15 dicembre, della neve in città è una lotteria. Una perturbazione si porterà sul nord Italia dove troverà aria fredda depositata al suolo dopo gli afflussi da nord degli scorsi giorni. Le correnti si disporranno in regime di libeccio (sud ovest) nel pomeriggio e scirocco (sud est) nella serata. I modelli di previsione faticano enormemente a capire se le temperature permetteranno la caduta della neve fino in pianura oppure sarà acqua. 

Questo perché pur essendoci un buon freddo nei bassi strati (nei primi 1000 metri atmosferici) il problema paradossalmente si pone in quota dove le temperature tra i 1000m e i 1600 metri risulteranno molto vicine allo zero e basterebbe un richiamo caldo leggermente più intenso per vedere pioggia o viceversa mezzo grado meno per vedere neve. Le carte di previsione su questo divergono molto e quindi l’unico modo per interpretarle è metterci un po’ di esperienza ma ben sapendo che siamo sul filo del rasoio tra una bella nevicata e una bella piovuta. 

Dalle 12 il tempo si farà via via più grigio con primi fenomeni in estensione da Alessandrino verso il basso Novarese. Questi dovrebbero risultare inizialmente piovosi ma passare rapidamente a neve con una temperatura che scenderà da 2 gradi a circa 0 gradi intorno alle 16. 

Nel pomeriggio precipitazioni sempre più continue ed intense che intorno alle 18 dovrebbero assumere carattere nevoso su tutta la Provincia di Novara. Si dovrebbe trattare di neve bagnata che potrà accumulare bene sui prati e sui tetti ma con difficoltà sulle strade. 

Procedendo verso le 21 il richiamo mite in quota dovrebbe via via farsi più intenso e far girare la neve in pioggia a partire dall’alto/medio Novarese per poi far capitolare verso le 22 anche il capoluogo Gaudenziano. 

Nella notte precipitazioni in esaurimento. 

Nella mappa sottostante vediamo gli accumuli nevosi possibili sul Piemonte. Le zone azzurre dovrebbero vedere nevicate tra i 10 e 15 centimetri e qui troviamo Cuneese, Langhe/Monferrato e le zone Alpine. 

Le zone in giallo invece avranno quantitativi nevosi tra 2 e 7 centimetri e qui troviamo la città di Novara, la bassa e alta provincia nonchè il Torinese. 

Infine le aree in rosso sono quelle che più a rischio pioggia con accumuli nevosi tra 0 e 4 centimetri, il medio Novarese sembra rientrare in questa casistica. 

Nella vicina Lombardia sarà molto probabile la pioggia oltre al Ticino salvo nel Pavese, Varesotto estremo ovest Milanese dove almeno in un primo tempo la neve prenderà piede. 

Raccomandiamo prudenza e ricordiamo che la situazione è talmente al limite che mezzo grado in più o meno faranno la differenza.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2023 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Fabrizio Cerri

Fabrizio Cerri

Fabrizio Cerri. Novarese da generazioni, 25 anni, ambientalista- Chimico di istruzione e laureato presso la facoltà di economia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni