Galliate, Villa Varzi: tagli sulle ore di lavoro verso il blocco

Galliate Villa Varzi: i tagli sulle ore di lavoro degli operatori sembrerebbero dirette verso il blocco o comunque non dovrebbe subire una modifica di grande entità. Una bella notizia per i lavoratori della struttura, ma al momento è d’obbligo utilizzare il condizionale: si tratta di uno degli argomenti che sono stati trattati nel pomeriggio di lunedì 8 febbraio fra Fp Cgil, Cisl Fisascat e Uil Fpl e il Cisa (assenti i sindaci) che si sono visti per affrontare diverse tematiche relative all’appalto generale.

Le ore di lavoro degli operatori non dovrebbero diminuire o comunque non subire un taglio di grande entità: l’allarme del taglio drastico di ore dovrebbe quindi rientrare. Così come il problema rivolto agli ospiti del residenziale: il Cisa ha comunicato la volontà di avere un pulmino per gli spostamenti. Piccoli passi, che ora dovranno essere confermati da Consorzio Blu, la cooperativa che gestisce Villa Varzi; l’incontro è previsto giovedì 11 nel pomeriggio. «Vedremo come si evolverà la situazione, al momento ci sono sembrati passi nella giusta direzione. E’ importante approfittare di questo momento sia per risolvere problematiche attuali, dovuto all’emergenza Covid, sia per pensare più in generale al futuro e gettare quindi le basi. E l’auspicio è che presto possa riaprire anche il centro diurno».

Altro aspetto da evidenziare: è previsto proprio in questi giorni l’incontro fra Cisa e Consorzio con i parenti degli ospiti.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *