Galliate, interramento binari: Ferrovie Nord smentisce: «Non abbiamo validato il progetto»

Il comitato civico "Il treno" ha presentato l'idea alternativa alla "bretella". Il parere del sindaco

Galliate, interramento binari: Ferrovie Nord smentisce: «Non abbiamo validato il progetto». Martedì 12 aprile il comitato civico “Il treno” di Galliate ha presentato l’idea di progetto che prevede l’interramento dei binari per 1850 metri e la conseguente soppressione dei passaggi a livello di via Monte Grappa, via Giusti e via Adamello. Un percorso che rappresenta un’alternativa alla cosiddetta “bretella”, il progetto del Comune risalente ai primi anni 2000 e rispolverato nel 2020 in occasione della candidatura ai fondi del Pnrr. (leggi qui l’articolo completo)

Durante la presentazione i rappresentanti del Comitato hanno dichiarato l’interesse di Ferrovie Nord: «L’ente ha giudicato fattibile la nostra idea addirittura con una spesa inferiore rispetto a quella preventivata: 51 milioni a fronte dei 60» hanno detto.

L’azienda, invece, smentisce affermando di «aver incontrato il comitato “Il treno” ascoltando i contenuti della proposta di interramento dell’attuale tracciato ferroviario a Galliate e mostrando le proprie osservazioni sugli aspetti di criticità rilevati, sia dal punto di vista della fattibilità tecnico economica che sugli aspetti di gestione e cantierizzazione dell’opera, senza aver in alcun modo espresso posizione favorevole o di validazione al progetto del comitato».

Dello stesso parere è il sindaco, Claudiano Di Caprio: «Ferrovie Nord ha detto che l’idea di un sottopasso è impossibile. Per questo motivo riteniamo che la “bretella” possa ancora essere considerata valida. Il problema però è un altro: non penso che la Regione abbia intenzione di destinare oltre 90 milioni a due chilometri di binari, oltre al fatto che solo il progetto preliminare può venire a costare anche due milioni di euro: dovremo trovare fondi alternativi».

Poi aggiunge: «Conosco i componenti del comitato, sono brave persone mosse da buone intenzioni: qualunque proposta è ben accetta, ma bisogna anche essere realisti».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Cecilia Colli

Cecilia Colli

Novarese, giornalista professionista, ha lavorato per settimanali e tv. A La Voce di Novara ha il ruolo di caporedattore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL