“Una boccata d’arte” si ferma a Orta, unico borgo in tutto il Piemonte

Orta San Giulio è tra i venti borghi italiani scelti per il progetto di arte contemporanea, diffuso e corale, “Una boccata d’arte”, realizzato da Fondazione Elpis con Galleria continua. Un’iniziativa che vuole essere un’iniezione di ottimismo, una scintilla di ripresa culturale, turistica ed economica basata sull’incontro tra l’arte contemporanea e la bellezza storico artistica di venti tra i borghi più belli ed evocativi d’Italia, uno per regione, Orta San Giulio per il Piemonte.

Le installazioni artistiche saranno inaugurate in contemporanea in tutti i borghi in questo weekend, sabato 12 e domenica 13 settembre e resteranno esposte per un mese. A Orta sarà allestita da domani fino all’11 ottobre una grande installazione site-specific di Paolo Brambilla dal titolo “Oracolo”.

 

 

L’artista porta avanti la sua ricerca, fondendo la storia di Orta con una nuova visione fantastica. Non lontano dal giardino di Villa Bossi un portale misterioso sorgerà dalle acque per essere contemplato e interrogato dalla riva. «Orta San Giulio è un luogo il cui passato sfuma nell’irrisolto – dice Brambilla -. Qui storia e racconto hanno lo stesso valore, ciò che non fu mai ha la stessa importanza di ciò che, forse, è accaduto realmente. Ho cercato quindi un’immagine che fosse punto di riferimento per quesiti su cose ignote del passato, del presente o del futuro: un oracolo sospeso sulle acque del lago».

L’iniziativa è sostenuta dal comune di Orta, in collaborazione con Confcommercio, che ha inserito la mostra outdoor nel calendario degli eventi estivi 2020.

L’inaugurazione è prevista a Villa Bossi domani, sabato 12 settembre, alle 18.30; ingresso gratuito con aperitivo (nel rispetto nelle norme anti Covid).

Per informazioni: www.unaboccatadarte.it

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL