Eventi&Cultura Trecate

Trecate, riapre il Silvio Pellico: «Il teatro insegni di nuovo a stare insieme e convidere»

Il primo appuntamento è fissato per venerdì 7 maggio e poi domenica 9 con un invito rivolto alle famiglie. A fare il punto è il responsabile organizzativo Giancarlo Stellin

Un libro in musica e poi un pomeriggio tutto dedicato alle famiglie. Così ha scelto di ripartire il cine teatro Silvio Pellico di Trecate, con un invito rivolto alla comunità intera. Venerdì 7 maggio alle 20.15 dialogo con l’autore di “Swing, il sogno spezzato” Giancarlo Buratti accompagnatodalla musica del pianista Enrico Hofere dalla voce di Antonella Custer; a leggere alcuni stralci del volume un oratore d’eccezione, Giorgio Farinettidell’Associazione Libro Parlato – Novara.Domenica 9 maggio invece l’appuntamento è alle 15.30con “Saltimbanco” di e con Claudio Madia. Il celebre giocoliere equilibrista milanese, molto noto per le sue numerose partecipazioni a trasmissioni televisive per bambini come “L’Albero Azzurro” e “La Scuola in Diretta”, si esibirà al Pellico “con gli occhi, con la voce e con i trucchi che ben conosce: birilli, torce infuocate, camminando sul filo o in equilibrio sul monociclo”.

«Vogliamo ripartire in modo leggero, sereno e allegro, – dice il responsabile organizzativo Giancarlo Stellin – dopo mesi torniamo a offrire un servizio e desideriamo che tutta la comunità sia coinvolta, vogliamo ridare la possibilità al pubblico di partecipare agli spettacoli». Una riapertura che porta con sé un messaggio importante: «Il teatro sia un modo per ricordare alle persone che le regole vanno rispettate ma si può tornare a stare insieme. Questo anno è stato particolare e ci ha insegnato anche l’isolamento, – dice Stellin – torniamo alla convivialità, alla condivisione, non rimaniamo chiusi. Il teatro vuole tornare a svolgere il suo servizio».

Gli spettacoli
Per venerdì 7 maggio l’ingresso è libero e lo spettacolo terminerà in tempo per permettere a tutti il rientro presso le proprie abitazioni in ottemperanza con le vigenti misure di coprifuoco. «Siamo contenti della lettura speciale che verrà fatta, – dice il responsabile – nei nostri progetti ci sono il coinvolgimento di persone ipovedenti e anche ipoudenti, vogliamo offrire loro il modo migliore per godere del teatro. È un inizio, speriamo di poter sviluppare il tutto con la prossima stagione».

L’ingresso è gratuito per i bambini al di sotto dei 10 anni. Per ogni richiesta e precisazione è attivo il servizio Whatsapp al numero 345-4554937. In ottemperanza alle disposizioni ministeriali l’accesso al teatro (e l’acquisto di eventuale biglietto) potrà avvenire solo tramite la prenotazione del posto a sedere, mandando una mail a info@teatrosilviopellico.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati