Teatro Coccia, “Alienati” torna on line e diventa internazionale

Dopo le anteprime di giugno torna online Alienati, l’opera smart working prodotta dal Teatro Coccia, che sarà in onda da sabato 11 luglio alle 20.30 sulla piattaforma OnTheatre. Il lavoro nasce a fine marzo di quest’anno da un’idea del direttore del Teatro Coccia, Corinne Baroni, che nel periodo del lockdown e della sospensione forzata dell’attività teatrale, ha riunito una task force di compositori, autori, registi, cantanti per dare vita a un lavoro inedito che trae spunto dall’isolamento casalingo.

Al pubblico è data l’opportunità di scegliere il “destino” dei personaggi trovandosi di fronte a veri e propri bivi. La fruizione da casa rende gli spettatori anche protagonisti del racconto potendone decidere gli sviluppi. Il libretto dell’opera sarà inoltre tradotto in tre lingue (inglese, spagnolo, cinese) e l’opera sarà messa in onda con la scelta dei sovratitoli in italiano o in inglese. Sarà, inoltre, promossa sui canali social oltreoceano grazie alla neonata collaborazione con The Center for Contemporary Opera, compagnia d’opera con sede a New York.

 

 

L’anteprima di giugno ha registrato 17.000 impression e l’80% ha visto la storia per intero. Per quanto riguarda i dati di carattere geografico, dopo l’Italia, che ovviamente copre la percentuale più alta della provenienza delle visualizzazioni, seguono la Svizzera, la Spagna, la Germania, il Giappone, l’Austria, gli Stati Uniti e la Russia. Ma ci sono state visualizzazioni, seppur in numero ridotto, anche da Cile, Corea, Messico, Venezuela, Svezia, Finlandia… E molte altre in tutto il mondo, in totale da 43 Stati. Per questo motivo è stata avviata la sottititolazione dei video (oltre che in inglese e italiano) e la traduzione del libretto (oltre che inglese, spagnolo e cinese come già in essere) anche in tedesco, spagnolo e giapponese.

Il cast di interpreti di questi personaggi alienati è formato da voci di altissima caratura e fama internazione: nel ruolo dello psicologo il baritono Alfonso Antoniozzi, la nutrizionista è il mezzosoprano Daniela Barcellona, il ladro gentiluomo è il basso baritono Nicola Ulivieri, la bella signora single è il soprano Jessica Pratt, la mamma insoddisfatta è il soprano Davinia Rodriguez, sulla scena con la figlia Sofia Frizza, il musicista è il tenore Luciano Ganci, in scena con il soprano Giorgia Serracchiani, lo chef il baritono Roberto De Candia.

Particolarità dell’opera sta nella sua realizzazione artistica e creativa: i cinque compositori, Federico Biscione, Alberto Cara, Cristian Carrara, Federico Gon e Marco Taralli, hanno composto le arie per i protagonisti dell’opera condividendo a distanza suggestioni e mondi musicali. Il soggetto à stato affidato alla penna di Stefano Valanzuolo, Vincenzo De Vivo lo ha reso un libretto dal sapore divertente e a tratti irriverente. L’aspetto scenico e l’abbigliamento dei protagonisti saranno studiati da Giuseppe Palella. In “scena” anche un pianoforte, suonato da Marino Nicolini. La magia di mettere insieme tutti questi elementi è nelle mani del regista Roberto Recchia, con il supporto di Federico Pelle, tecnico del suono che raccoglierà tutti i contributi audio li mixerà per dare profondità e chiarezza di suoni a un’orchestra virtuale e di Enrico Omodeo Salè come assistente alla regia.

Alienati andrà in onda al costo di 9,90 euro sul portale www.ontheatre.tv

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *