“Storia e misteri dell’isola di San Giulio”: una nuova guida letteraria dedicata al lago d’Orta

Venerdì 11 novembre Laura Pariani e Nicola Fantini presentano il nuovo libro "Gli incanti dell'isola. Guida letteraria all'isola di San Giulio sul lago d'Orta"

Nel palinsesto degli eventi autunnali per festeggiare i 30 anni di Interlinea, Villa Marazza ospita Laura Pariani e Nicola Fantini venerdì 11 novembre alle ore 18, per la presentazione del nuovo libro “Gli incanti dell’isola. Guida letteraria all’isola di San Giulio sul lago d’Orta“: una guida letteraria per raccontare la fortuna e la ricchezza dell’isola di San Giulio del lago d’Orta.

Da Piero Chiara, che la definisce «acquerello di Dio», a Gianni Rodari che la ricorda come «fatta tutta a mano come un gioco di costruzioni», l’isola è stata oggetto di numerose testimonianze dedicate al suo fascino che ha attratto negli anni viaggiatori e letterati, dal Grand Tour fino agli autori italiani del Novecento.

Il lago d’Orta è una particolare meta ambientale dell’Alto Piemonte e offre ai suoi visitatori la tranquillità di un panorama di «mille sfumature di verde e d’azzurro», intorno al quale aleggia la leggenda legata al santo fondatore che, come scrisse Mario Soldati «ha un fondo di vero. Fu l’alba della civiltà per questa civilissima regione». «L’isola del silenzio ti dà il benvenuto», così il cartello di ingresso anticipa l’unicità del luogo a chi si avventura nei suoi vicoli: un perfetto connubio di natura e architettura oltre che testimonianza di tradizioni e culture di inestimabile valore.

Questa guida ripercorre i luoghi più significativi attraverso le memorie e gli aneddoti meno noti legati alla quotidianità e alle radici di «uno di quei luoghi del mistero, come il lago d’Averno, la fonte Aretusa, il nuraghe di Barumini, le sorgenti del Clitunno o gli antri di Cuma».

Laura Pariani è nata a Busto Arsizio nel 1951 e oggi vive sul lago d’Orta. Trascorre l’infanzia a Magnago, nel Milanese, in un ambiente ancora in gran parte contadino e nel 1966 compie con la madre un viaggio in Argentina per conoscere il nonno materno. Queste due esperienze – da una parte il mondo contadino con i suoi personaggi e i suoi miti e dall’altra il viaggio con la madre in Argentina, dove tornerà anche in età adulta – avranno una grande influenza sulle sue opere. Frequente la sua partecipazione ad antologie di racconti, fra cui Di Orta un Po. Scrittori torinesi in riva al lago (Interlinea, Novara 2010). Sempre per Interlinea nel 2012 ha pubblicato Le montagne di don Patagonia e nel 2014 Il nascimento di Tònine Jesus. I suoi ultimi libri sono: Questo viaggio chiamavamo amore (Einaudi, Torino 2015) e Il lago dove nacque Zarathustra (con Nicola Fantini, Interlinea, Novara 2018)

Nicola Fantini, traduttore di fantascienza e autore di romanzi gotici, da anni collabora con la moglie, Laura Pariani, nella produzione di romanzi (Nostra Signora degli Scorpioni, 2014; Che Guevara aveva un gallo, 2016) e racconti (La scuola in giallo, 2014; La crisi in giallo, 2015), tutti editi da Sellerio. Con Interlinea ha pubblicato, sempre insieme a Laura Pariani, Il lago dove nacque Zarathustra (2018).

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni