Comunali, ore 23: a Garbagna ha votato il 53,43%, a Vaprio il 56,86%
20 settembre 23:13
Comunali, a Bogogno alle 23 ha votato il 57,38%
20 settembre 23:24
Comunali, alle 23 ad Arona ha votato il 45,51%, a Vinzaglio il 59,92%
20 settembre 23:31
Comunali, alle 23 a Invorio ha votato il 53,81% degli elettori
20 settembre 23:36
Comunali, affluenza ore 23: Italia (603 su 606 comuni) 49,61%, Piemonte 50,06%, Prov. Novara 49,16%
21 settembre 00:06
Referendum, affluenza ore 23: Italia 7.890 su 7.903 comuni) 39,42%, Piemonte 38,81%, Prov. Novara 38,32%
21 settembre 00:07
Urne aperte fino alle 15. Nel pomeriggio aggiornamenti costanti sui risultati del referendum
21 settembre ore 8:25
Affluenza: prossimo aggiornamento ore 12
21 settembre ore 9:05


Eventi&Cultura Tempo libero

Sabato e domenica al Castello è tempo di “ExpoRice”

Inaugurata la settima edizione della festa del riso e dei prodotti del territorio. Anche un video realizzato dal filmaker Walter Cerutti e una mostra d’arte con i quadri del maestro Ignazio Lombardini

In tempo di Coronavirus ogni manifestazione organizzata rappresenta comunque un successo. E’ così anche per “ExpoRice”, la fiera del riso e dei prodotti tipici del territorio organizzata dall’Atl e dalla Camera di Commercio di Novara giunta alla sua ottava edizione e ospitata nel cortile del Castello Visconteo Sforzesco di Novara nelle giornate di oggi, sabato 12 settembre, e domani, domenica 12.

Un appuntamento ormai divenuto tradizionale, nato nel 2012 in vista dell’Expo di Milano, che ha come intento la valorizzazione del riso, prodotto principe del Novarese, non solo per la sua valenza agricola ed economica ma anche turistica, visto che con una superficie dedicata di 30 mila ettari costituisce una caratteristica fondamentale del nostro paesaggio.

Ventuno sono le aziende partecipanti, sedici delle quali già in passato hanno partecipato alla rassegna: Birra 120 di Borgomanero, Falasco e la Mondina di Casalbeltrame, Uva Americana di Carpignano Sesia, Pro Loco di Fontaneto d’Agogna, Rabellotti di Galliate, Pavan di Garbagna, Ballasina di Granozzo con Monticello, Ariatta e Crespi di Nibbia, Sala Rita e Pasticceria Boriolo di Novara, Caviggioli di Romentino, Battioli di San Pietro Mosezzo, Croce di Malto di Trecate, Rizzotti di Vespolate. A queste si sono aggiunte cinque “new entry”: Lovati di Borgolavezzaro, Demarchi di Casaleggio Novara, Gaia di Romentino, Magni di Vicolungo e Paderno di Vinzaglio.

Dopo il tradizionale taglio del nastro al quale hanno preso parte il presidente dell’Ente camerale Maurizio Comoli, il consigliere regionale Federico Perugini e quello provinciale Ivan De Grandis con l’assessore novarese Elisabetta Franzoni, la presidente dell’Atl di Novara Maria Rosa Fagnoni ha illustrato le due novità dell’edizione di quest’anno: un video della durata di circa 3’ realizzato dal filmaker Walter Cerutti sul tema “Il Novarese terra di risaia” e la mostra “Le stagioni del riso”, personale antologica a tema dell’artistica Ignazio Lombardini.

La due giorni, nonostante le limitazioni imposte dall’emergenza sanitaria, prevede inoltre appuntamenti con scuole di cucina, visite guidate al Castello e la possibilità di gustare della paniscia da asporto con la collaborazione delle Pro loco di Galliate e Vicolungo. Per prenotazioni si può telefonare al 3409 6404341 oppure 329 3783950). Ulteriori informazioni telefonando direttamente all’Atl, la cui sede è ora ospitata nel Castello, sempre allo 0321 394059.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati