Momo, BANTAutori: Alice Basso presenta “Una stella senza luce”

Alice Basso con il suo nuovo romanzo il prossimo 4 giugno ci trascina nella censura di regime degli anni ’30

 Continua ancora per tutto giugno “BANTAutori”, la rassegna che da sei anni porta nelle undici Biblioteche del Sistema (Biblioteche Associate Novarese e Ticino) le ultime novità di altrettanti grandi scrittori, in collaborazione con la Libreria Feltrinelli Point di Arona. Sabato 4 giugno alle ore 15,30 Alice Basso sarà presso la Biblioteca civica di Momo (via Valsesia 10) per presentare il suo ultimo giallo “Una stella senza luce” (Garzanti) introdotta da Massimo Delzoppo.

Torino, 1935. Il lunedì di lavoro di Anita inizia con una novità: Leo Luminari, il più grande regista italiano, vuole portare sul grande schermo uno dei racconti gialli pubblicati su «Saturnalia», la rivista per cui lei lavora come dattilografa. Il che significa poter curiosare dietro le quinte, intervistare gli attori e realizzare un numero speciale. Anita, che subisce il fascino della settima arte, non sta nella pelle. L’entusiasmo, però, dura solo pochi giorni, finché il corpo senza vita del regista viene ritrovato in una camera d’albergo. Con lui, tramonta il sogno di conoscere i segreti del mondo del cinema. Ma c’è anche qualcosa che inizia in quell’esatto istante, qualcosa di molto pericoloso per Anita. Perché dietro la morte di Luminari potrebbe nascondersi la lunga mano della censura di regime. Anita e il suo capo, Sebastiano Satta Ascona, devono evitarlo: hanno troppi segreti da proteggere. Non rimane altro che indagare, ficcando il naso tra spade, parrucche e oggetti di scena. Tra amicizie e dissapori che uniscono e dividono vecchi divi, stelle che, dopo tanti anni lontano dai riflettori, hanno perso la luce…

Alice Basso è una scrittrice milanese. Ha lavorato per diverse case editrici come redattrice, traduttrice e valutatrice di proposte editoriali. Con Garzanti ha pubblicato le avventure della ghostwriter Vani: L’imprevedibile piano della scrittrice senza nome (2015), Scrivere è un mestiere pericoloso (2016), Non ditelo allo scrittore (2017), La scrittrice del mistero (2018), Un caso speciale per la ghostwriter (2019), più i racconti La ghostwriter di Babbo Natale (2017), Nascita di una ghostwriter (2018), Un caso speciale per la Ghostwriter (2019), Il morso della vipera (2020), Il grido della rosa (2021). Del 2022 Una stella senza luce, una storia piena di colpi di scena e di pericoli ambientata nell’Italia del 1935.

Gli appuntamenti di BANTAutori continuano l’11 giugno, alle ore 16, alla Biblioteca Civica di Arona con Il tessitore di Cristina Rava (Rizzoli 2022) introdotta da Milly Carli, e il 18 giugno a Oleggio, sempre in Biblioteca Civica, alle 15,30 per La sinagoga degli zingari di Ben Pastor (Sellerio 2021) accompagnata da Maria Paola Arbeia.

Il BANTAutori si concluderà il 25 giugno a Bellinzago Novarese con Davide Longo, che presenterà La vita paga il sabato (Einaudi 2022) presso il parco della Biblioteca Comunale alle ore 21 accompagnato da Federica Mingozzi.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Paolo Pavone

Paolo Pavone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL