Lumellogno, dopo un’estate di stop, arriva la Sagra da asporto

Anche in questo senso, una sorta di ritorno verso la normalità. Sagra da asporto con il circolo oratorio Anspi Pier Lombardo di Lumellogno. Il gruppo di volontari, abituato per anni a proporre tante sagre nel periodo primaverile ed estivo, causa emergenza Covid in questa estate 2020 ha rallentato un po’ i lavori, ma sempre con la speranza di poter riprendere i contatti con le persone. E’ stata fissata per sabato 12 settembre la Sagra d’asporto: dalle 19 all’oratorio si potranno ritirare i piatti ordinati entro giovedì 10 settembre tramite sms al 338.5624205 o da parrucchiera Antonella. Per questa occasione la cucina propone salam d’la duja, stufato d’asino, patatine fritte e paniscia novarese.

 

 

«Tanti vengono alle sagre per la nostra paniscia perché piace, – dice Giovanni C., uno degli organizzatori – ci dispiaceva non fare niente, anche se la modalità è tutta nuova. Organizzare la solita festa sarebbe stato difficile, perché le regole da rispettare sono tante. Le nostre sono attività basate sul volontariato e tanti non se la sentivano».

E anche il pubblico sarà diverso: «Tanti novaresi e non che venivano da noi, è chiaro che con l’asporto dovremo coinvolgere gli abitanti di Lumellogno, chi viene da più lontano rischia di mangiare la paniscia fredda. Ma ci stiamo dando da fare e abbiamo già numerose richieste». E  potrebbe non essere l’unico appuntamento: «Vediamo come va, ci piacerebbe proporre anche la Raviolata, altro nostro appuntamento tipico».

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *