Eventi&Cultura

Le notti di Cabiria cambiano location: da Casa Bossi al castello

Una decisione dettata dal rispetto delle misure di distanziamento. La rassegna teatrale è inserita nel cartellone dell'estate novarese. Si comincia venerdì 3 luglio

Le notti di Cabiria cambiano location: da Casa Bossi al castello. La decisione è stata dettata dal rispetto delle misure di distanziamento. La rassegna teatrale è inserita nel cartellone dell’estate novarese e il primo spettacolo è in programma venerdì 3 luglio alle 21.30.

«Abbiamo deciso di cominciare con Davide Lorenzo Palla che interpreterà l’Otello di Shakespeare  – spiegano Elena Ferrari e Mariano Arenella – intanto perché è bravo e poi perché ci riporterà in un’epoca fondamentale per il teatro. Con lui respireremo la vera atmosfera che si respirava al Globe di Shakespeare nel ‘600, dove in sala gli spettatori bevevano, mangiavano, si appartavano per urinare o amoreggiare e, nonostante questo, rimanevano legati allo spettacolo perché era più forte di tutto. La storia parla di femminicidio, di donne usate come oggetti e come sfoghi delle proprie paure e frustrazioni; parla di inganni, razzismo, potere e impotenza, è la storia di Otello. Altro motivo per cui partiamo con Davide Lorenzo Palla, è perché, come noi, è uscito dai teatri per andare ad abitare i luoghi più insoliti, dove la vita brulica e rinasce a ogni sorsata. E’ infatti l’ideatore di Tournée da Bar, un innovativo progetto che porta il teatro di qualità nei bar, che erano molto più simili al Globe del ‘600 di quanto non lo siano i teatri oggi. Come noi, che tra Casa Bossi, Castello Sforzesco e Villa Caccia, siamo abituati a portare spettacoli dove la vita brulica ad ogni sorsata di bellezza».

 

 

Le notti di Cabiria, quest’anno, hanno raggiunto un importante riconoscimento: il progetto è stato selezionato dal bando Corto Circuito 2020 – Piemonte dal Vivo che ha permesso un ulteriore crescita all’intera rassegna: lo spettacolo sarà audiodescritto in diretta per il pubblico non vedente grazie al progetto “Le Notti per Tutti” sostenuto da Fondazione Comunità Novarese Onlus e con la collaborazione con l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Novara.

Dalle 18 alel 19 è in programma un incontro di approfondimento du Facebook. Come di consueto ad accogliere il pubblico prima dello spettacolo ci sarà un momento di intrattenimento a partire dalle 20.30 con un concerto di Andrea Caniato e un reading a cura di “No, Dieci racconti per un nuovo immaginario novarese 2”: 9 scrittrici e uno scrittore che continuano il progetto di rinarrare la città di Novara, con Laura Di Gianfrancesco. Come al solito ci sarà la book’s lottery dove verrano regalati libri.

Biglietti a 10 euro all’ingresso del castello un’ora prima dello spettacolo oppure in prevendita al Teatro Coccia oppure on line su www.fondazioneteatrococcia.it. Per info su serate e spettacoli www.cabiriateatro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati