La compagnia Tanto di Cappello torna al Sant’Andrea di Pernate

Sabato 6 novembre gli attori porteranno in scena il Don Chisciotte riscritto da Salvadore Aquilino

La compagnia Tanto di Cappello torna sul palco di Pernate sabato 6 novembre alle 21.15 con lo spettacolo “Il Don Chisciotte”. Per la rappresentazione teatrale del capolavoro di Cervantes il testo è stato adattato alle esigenze della compagnia, rendendolo più sintetico e scorrevole, senza perdere le caratteristiche dei personaggi principali e il senso della storia ironica e fiabesca di Don Chisciotte.

Scritta da Salvadore Aquilino, parla di un Don Chisciotte che fa ingenuamente ridere, come si fa con gli spropositi e le invenzioni dei bambini. È un personaggio comico, ma è anche tragico nella sua solitudine. Solo uno lo capisce: Sancio Panza. Che lo salva nell’unico modo possibile, lasciandolo libero di essere se stesso. Sul palco Danilo Abbienti (che si occupa anche del coordinamento scenico), Francè Sorrentino, Marta Spaini, Viola Martini, Dario Martini e Fabrizio Cubadda con accompagnamento musicale di Angelica Seminara.

«È la storia che tutti conosciamo – spiega Abbienti -, quella del Don Chisciotte che combatte contro le ingiustizie del mondo per mantenere fede alla promessa fatta a Dulcinea. Abbiamo modificato il finale rispetto alla versione classica, mettendo a confronto la visione del mondo che lui aveva da bambino con quella attuale, frenetica, sempre di corsa e alla ricerca del benessere. Lanciando un messaggio esplicito: quando un adulto smette di giocare perde per sempre il bambino che ha in sé. Uno spettacolo adatto tanto ai ragazzi, per il suo linguaggio semplice e goliardico, quanto agli adulti a cui è rivolto il messaggio che il testo racchiude. E a rendere la narrazione ancora più scorrevole contribuisce l’accompagnamento della musica dal vivo».

Per l’acquisto dei biglietti consultare il sito www.cinemapernate.it.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL