Due spettacoli al Teatro Faraggiana per celebrare il Giorno della Memoria

Mercoledì 25 spettacolo di Andrea Pennacchi, giovedì 26 concerto del quintetto "Iri da iri"

Due spettacoli al Teatro Faraggiana per celebrare il Giorno della Memoria. L’attore padovano Andrea Pennacchi salirà sul palco del teatro novarese mercoledì 25 gennaio alle 21 con il monologo  “Mio padre, appunti sulla guerra civile”. (leggi qui)

Con una scenografia essenziale, il protagonista sollecita l’immaginazione dello spettatore attraverso le parole, i gesti e i silenzi e riproduce l’atmosfera della narrazione che dà voce alla memoria della guerra; e lo fa raccontando la sua storia di figlio alla ricerca del padre a cui è costretto a dire addio in silenzio in un’Italia devastata dal conflitto.

Giovedì 26 gennaio alle 21, invece, serata musicale con il quintetto di fiati “Iri da iri”: il primo appuntamento di “Musica in Scena. Itinerari di cultura musicale a Novara”, la settima edizione della rassegna di concerti a cura di “Dedalo. Educazione e cultura musicale a Novara”.

Il quintetto è composto da Alessandra Aitini, flauto; Francesca Alleva, oboe; Marco Sorge, clarinetto; Gianmarco Canato, fagotto; Elisa Giovangrandi, corno.

Il concerto è realizzato in collaborazione con l’Anpi di Novara; la presidente Michela Cella e la vice Johanna Lamm guideranno il pubblico con letture di testi.

La serata verrà aperta dai ragazzi di “UpBeat Orchestra. Giovani per la Pace” che suoneranno alcune melodie ebraiche: Dona dona, Tumbalalaika e Mazel Tov. Nata sull’ispirazione del modello venezuelano “Il sistema” di Josè A. Abreu, l’orchestra “UpBeat. Giovani per la Pace” ha lo scopo di creare opportunità di inclusione per ragazzi dagli 11 ai 18 anni provenienti dai quartieri cittadini di Sant’Agabio e Sant’Andrea.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2023 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Cecilia Colli

Cecilia Colli

Novarese, giornalista professionista, ha lavorato per settimanali e tv. A La Voce di Novara ha il ruolo di caporedattore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni