Stasera il Coccia rivive con l’opera contemporanea

Stasera il Coccia rivive con l’opera contemporanea. Nuova proiezione online per il pubblico del Teatro Coccia di Novara: dopo Ernani e Cendrillon, offi, martedì 17 marzo, andrà in onda l’opera più recente del teatro novarese, Donna di Veleni che ha debuttato in prima esecuzione assoluta il 14 febbraio scorso.

La musica è del compositore triestino Marco Podda, su libretto dello storico e scrittore Emilio Jona, la direzione della Dédalo Ensemble è affidata a Vittorio Parisi, maestro dell’orchestra e la regia è di Alberto Jona.

 

[the_ad id=”62649″]

 

Scrive Marco Podda, il compositore: «Sono state utilizzate molte forme e generi musicali differenti mediante riappropriazione della loro forza di comunicazione metalinguistica. Il progetto di scrittura è stato concepito per una narrazione sonora con frequenti cambi di funzione emotiva per non far cadere l’attenzione dell’ascolto».

Il regista Alberto Jona riguardo all’allestimento spiega: «Nella Donna di Veleni il mondo magico della grande madre è in perfetta sintonia con il mondo delle ombre. L’ombra accompagna alcuni momenti dell’opera diventando ricordo concreto e memoria diffusa, immaginario collettivo, paura e pregiudizio. Diventa espressione psicologica delle ansie di un popolo timoroso del diverso, diventa angoscia di sopraffazione e violenza di genere per la vittima, diventa emozione mistica».

Appuntamento, quindi, per martedì 17 marzo dalle 18 su https://www.youtube.com/channel/UCaOKNPYSlvfbMJKJlNANuRA, https://www.fondazioneteatrococcia.it/, e dalle 20.30 anche su https://www.facebook.com/FondazioneTeatroCoccia/ e https://twitter.com/TeatroCoccia.

I prossimi titoli in palinsesto saranno La Traviata di Giuseppe Verdi (20/03), Nabucco di Giuseppe Verdi (24/03), La Vedova Allegra di Franz Lehár (27/02), La Rivale di Marco Taralli (31/03).

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *