Bollani, Zanisi, Lanzoni, Malofeev. Stresa Festival entra nel vivo

Primo appuntamento giovedì 15 luglio al Teatro Maggior di Verbania

Per il suoi 60 anni Stresa Festival riconnette la musica al territorio del Lago Maggiore e ai suoi luoghi di grande bellezza paesaggistica e artistica. Tra le novità del 2021 c’è quella che riguarda gli Album: gli artisti che parteciperanno al Festival hanno dato la propria disponibilità ad incontrare il pubblico per una passeggiata insieme, per parlare di musica o di altre passioni tra le bellezze dei Giardini di Villa Taranto, dell’Isola Pescatori, in battello sul Lago Maggiore per una minicrociera, all’Alpe Ordine di Campino, all’Eremo di Santa Caterina, al Chioso- l’atelier ad Angera di Michele De Lucchi e agli Orridi di Uriezzo. Per partecipare a questi momenti di incontro, che per ragioni di sicurezza e distanziamento sono per un numero limitato di partecipanti, è richiesta la prenotazione.

Filo conduttore dell’edizione 2021 saranno le celebrazioni per gli anniversari di artisti che hanno segnato la storia quali Stravinskij, Piazzolla, Saint-Saëns e Dante.

Giovedì 15 luglio alle 21 primo appuntamento al Teatro il Maggiore di Verbania con Gonzalo Rubalcaba e Aymée Nuviola. Viento Y Tiempo è uno spettacolo musicale scritto a quattro mani e celebra la lunga amicizia dei due talenti cubani. Sonorità jazz e atmosfera di La Habana.

Venerdì 16, sabato 17 e domenica 18 luglio al Lungolago La Palazzola di Stresa, concerti all’aperto con spettacolare vista sull’Isola Bella. Venerdì alle ore 21 il pianista e compositore americano Uri Caine in piano solo reinterpreterà in chiave jazz capolavori del repertorio classico, tra cui Stravinskij.

Sabato doppio concerto (alle 18 e alle 21) diStefano Bollani che proporrà Piano Variations on Jesus Christ Superstar. Dopo aver avuto il permesso da Andrew Lloyd Webber di reinterpretare la sua opera cult, Bollani si è liberamente, ma rispettosamente, avvicinato al capolavoro improvvisando sui motivi originali e sulle canzoni.

Domenica alle ore 21 due giovanissime star del jazz, Enrico Zanisi e Alessandro Lanzoni, si alterneranno improvvisando al pianoforte su temi di Stravinskij.

Al Lungolago La Palazzola tutti i musicisti si esibiranno sul nuovo Palco acustico progettato da AMDL CIRCLE e dall’architetto Michele De Lucchi per Stresa Festival 2021. La struttura, in legno di larice e abete, è nata dalla volontà di Mario Brunello e Michele De Lucchi di coniugare architettura e musica alla natura e stimolare la sensibilità ambientale. Il Palco si configura come un padiglione musicale per concerti all’aperto, una conchiglia le cui pareti fungono da cassa di risonanza naturale per suoni e melodie e non richiede componenti elettroniche. Il Palco è inoltre pensato come una scenografia errante per portare la musica nei luoghi più inaspettati.

Martedì 20 luglio alle ore 21 a Palazzo dei Congressi di Stresa la cantante franco-americana Rosemary Standley e l’Ensemble Contraste proporranno lo spettacolo Schubert in love, rielaborazione di Lieder e brani strumentali del grande compositore in chiave jazz e con strumenti insoliti per questo repertorio. Arrangiamenti di Johan Farjot.

Per la ricorrenza dei 700 anni dalla morte di Dante il Festival ha invitato un grande scrittore, che non è solo scrittore ma intellettuale creativo, regista, autore e conduttore di programmi radiofonici e televisivi, musicista e critico musicale: Alessandro Baricco sulla terrazza dell’Isola Bella, venerdì 23 luglio alle ore 20, porterà il suo pubblico dentro la musicalità delle terzine dantesche.

Conclude la prima parte del festival il concerto di Aleksander Malofeev, il diciannovenne pianista che sabato 24 luglio si esibirà alle ore 21 all’Isola dei Pescatori. Il concerto, che si intitola 19teen, è un progetto realizzato degli studenti e studentesse del Liceo Musicale “P. Gobetti” di Omegna, i quali hanno scelto e organizzato l’intero concerto e si sono dimostrati entusiasti di poter toccare con mano quello che succede “dietro le quinte”. Il programma, che sarà intessuto sulla tematica del viaggio e sulla poesia Itaca di K. Kavafis, sarà interamente russo: la Sonata per pianoforte n. 1 op. 28 di S. Rachmaninoff e la prima raccolta delle Melodie Dimenticate op. 38 di N. Medtner.

Info e biglietti su stresafestival

Leggi anche

Stresa Festival compie 60 anni. Stefano Bollani tra i protagonisti

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: