“Bis! 2 laghi 2 palchi”, presentata la stagione teatrale di Baveno e Gozzano

La rassegna teatrale prenderà vita da gennaio a Gozzano e Baveno a cura de La Finestra sul Lago

Partirà a gennaio nei comuni di Baveno e Gozzano la nuova rassegna teatrale realizzata da La Finestra sul Lago in collaborazione con Piemonte dal Vivo attraverso il bando Corto Circuito e con le amministrazioni comunali.

L’iniziativa, che rientra nel bando “Corto Circuito” promosso da Piemonte dal Vivo, è stata presentata lo scorso 14 Dicembre presso la sede dell’Associazione, alla presenza di Enrico Regis, Fondazione Piemonte dal Vivo, settore programmazione artistica e progetti speciali, Emanuele Vitale, Assessore di Baveno con deleghe al bilancio e società partecipate, cultura, legalità, comunicazione, Libera Ricci – Vicesindaco di Gozzano con deleghe alle politiche di promozione della persona; politiche per la terza età, servizi sociali, lavoro, industria, artigianato, pari opportunità, Floriano Negri, Presidente SOMSI di Gozzano, Lidia Robba, Domenico Brioschi de La Finestra sul Lago.

Enrico Regis ha aperto la conferenza stampa introducendo Corto Circuito, «il progetto di Piemonte dal Vivo rivolto a compagnie e spazi di aggregazione sociale per diffondere capillarmente le arti performative nella nostra regione. Prevede una serie di azioni di sostegno, supporto, accompagnamento ed empowerment. Obiettivo principale è immaginare per le comunità del territorio una programmazione di alta qualità artistica, capace di stimolare nuovi pubblici».

Regis ha ribadito «il valore dell’iniziativa “BIS! 2 laghi 2 palchi”, premiata per la sostenibilità del progetto in quanto la possibilità per le compagnie di replicare lo stesso spettacolo due volte consecutive ha consentito un notevole risparmio. Un secondo valore aggiunto è la possibilità di ospitare gli artisti all’interno della Guesthouse San Giulio che permetterà ad artisti e organizzatori di condividere momenti conviviali e di conoscere il progetto di reinserimento lavorativo di donne vittima di violenza seguite dalla Cooperativa Irene che gestisce la  Guesthouse».

La vicesindaco di Gozzano Libera Ricci ha manifestato la volontà di collaborare per la promozione, esprimendo tutta la sua riconoscenza alla Fondazione e all’Associazione per il valore della proposta e per l’attenzione riposta alla valorizzazione del territorio.

L’assessore di Baveno Emanuele Vitale considera questo progetto «un segnale di continuità con le proposte della Finestra sul lago e un valore aggiunto rispetto alla destagionalizzazione. Il Comune ha stanziato un investimento per facilitare l’accesso ai residenti, che potranno accedere pagando una tariffa agevolata, e collaborando capillarmente per la comunicazione».

Il presidente della SOMSI Floriano Negri ha ricordato come «questa nuova collaborazione inizia proprio nell’anno dei festeggiamenti per il 150° della SOMSI, che negli ultimi anni è riuscita a proporre un numero crescente di iniziative che si stanno rivelando vincenti per il coinvolgimento degli abitanti di Gozzano e dintorni».

«Per la prima volta l’Associazione La Finestra sul Lago accede al progetto triennale Corto Circuito», nelle parole di Lidia Robba, presidente dell’Associazione, traspare tutta l’emozione per essere riusciti, nonostante le difficoltà oggettive di questo anno, a realizzare un progetto che consentirà di riprendere con gradualità le iniziative culturali

E’ intervenuto anche Domenico Brioschi che, con entusiasmo e grande sforzo, ha detto: «Farò tutto il possibile per riuscire ad essere presente e attivo in questa rassegna, e sono felice per tutto quello che siamo riusciti a fare. Grazie a tutti.”In questo nuovo percorso realizzato in stretta collaborazione con i comuni di Baveno e Gozzano, verrà proposto un interessante cartellone di 5 eventi per ogni comune tra gennaio e maggio 2023, in collaborazione con la Società Operaia di Mutuo Soccorso Istruzione di Gozzano».

Per questo specifico progetto è stato scelto il titolo “BIS! 2 laghi 2 palchi” che ben rappresenta la struttura del cartellone, consentirà una promozione congiunta tra due realtà diverse e permetterà ad un vasto pubblico di residenti e non di godere della stessa offerta artistica qualitativamente elevata.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2023 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni