“Alienati”, oggi debutta l’opera smart working prodotta dal Teatro Coccia

Debutta oggi, martedì 2 giugno alle 20.30, l’opera smart working “Alienati” prodotta dal Teatro Coccia. Il lavoro, nato a fine marzo da un’idea direttrice del Teatro, Corinne Baroni, è stata realizzata proprio con la modalità dello smart working applicata alla lirica.

Cinque i compositori hanno scritto le arie: Federico Biscione, Alberto Cara, Cristian Carrara, Federico Gon e Marco Taralli. Il soggetto è stato affidato alla penna di Stefano Valanzuolo, Vincenzo De Vivo lo ha reso un libretto dal sapore divertente e a tratti irriverente. L’aspetto scenico e l’abbigliamento dei protagonisti saranno studiati da Giuseppe Palella. In “scena” anche un pianoforte, suonato da Marino Nicolini. La magia di mettere insieme tutti questi elementi è nelle mani del regista Roberto Recchia, con il supporto di Federico Pelle, tecnico del suono che raccoglierà tutti i contributi audio li mixerà per dare profondità e chiarezza di suoni a un’orchestra virtuale e di Enrico Omodeo Salè come assistente alla regia.

 

 

Il cast di interpreti di questi personaggi alienati è formato da voci di altissima caratura e fama internazione: nel ruolo dello psicologo il baritono Alfonso Antoniozzi, la nutrizionista è il mezzosoprano Daniela Barcellona, il ladro gentiluomo è il basso baritono Nicola Ulivieri, la bella signora single è il soprano Jessica Pratt, la mamma insoddisfatta è il soprano Davinia Rodriguez, sulla scena con la figlia Sofia Frizza, il musicista è il tenore Luciano Ganci, in scena con il soprano Giorgia Serracchiani, lo chef il baritono Roberto De Candia.

Al pubblico che assisterà all’opera verrà data l’opportunità di scegliere il “destino” dei personaggi trovandosi di fronte a veri e propri bivi. La fruizione da casa rende gli spettatori anche protagonisti del racconto potendone decidere gli sviluppi. Il libretto dell’opera sarà inoltre tradotto in tre lingue (inglese, spagnolo, cinese) e l’opera sarà messa in onda con la scelta dei sovratitoli in italiano o in inglese. Sarà, inoltre, promossa sui canali social oltreoceano grazie alla neonata collaborazione con The Center for Contemporary Opera, compagnia d’opera con sede a New York.

Alienati è la storia di un gruppo di personaggi cui è richiesto, a causa di un’invasione – naturalmente aliena – di restare a casa, ma questo avvertimento genera inevitabilmente reazioni inaspettate da parte di tutti. Snodo di quasi tutti i racconti è uno psicologo che tiene le redini della vita di una nutrizionista; un ladro gentiluomo svaligiatore d’appartamento professionista; una bellissima donna single costantemente alla ricerca dell’anima gemella da coinvolgere in aperitivi prolungati. Questi condividono intrecci di vite con una mamma insoddisfatta single e con l’hobby di distruggere le famiglie degli altri portando via i mariti; un musicista, cantante, maestro di tutto ciò che ci può essere di musicale, seguito (poco) in rete da una enorme schiera di allievi; uno chef, sedicente esperto di gastronomia, ma che in realtà  si nutre di scatolame e junk food, non sapendo cucinare nulla; un avvocato di nome Garbugli, marito della nutrizionista e amante della rovina famiglie.

L’opera sarà visibile in streaming sul sito del teatro www.fondazionetatrococcia.it oppure su www.ontheatre.tv e la fruizione sarà  gratuita per 24 ore; a tutti coloro che seguiranno la prima, verrà data l’opportunità  di effettuare una donazione sul Fondo AiutiAmo Novara, il fondo erogativo costituito alla Fondazione Comunità Novarese onlus dal Comune di Novara destinato all’acquisto di generi alimentari e di beni di prima necessità. Coloro che avranno effettuato la donazione potranno inoltre accedere a dei contenuti “extra” registrati dai cantanti, scrivendo a alienati@fondazioneteatrococcia.it e segnalando di aver donato.

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=Kg4ZXwqY8_U]

 


Articoli correlati

Coccia, la direttrice Baroni: «Siamo provati dalla situazione ma i messaggi del pubblico mi hanno commossa»

Se l’opera lirica è in smart working

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: