Alessandro Barbaglia tra i finalisti del Premio Strega Ragazze e Ragazzi

In lizza con il romanzo “Scacco matto tra le stelle”, unico italiano nella categoria 8-11 anni. «Ora lo rileggo perché non ci credo. Ho un imbuto al centro del cervello», commenta con gioia e stupore

Alessandro Barbaglia tra i finalisti del Premio Strega Ragazze e Ragazzi con “Scacco matto tra le stelle” (Mondadori) nella categoria dei libri per lettori da 8 a 11 anni. L’annuncio è arrivato direttamente dai promotori del concorso, tramite un video, per voce dello scrittore Fabio Geda.

Lo scrittore novarese è l’unico italiano in lizza nella propria categoria, dovrà infatti vedersela con Bjarne Reuter e il suo “Elise e il cane di seconda mano” (Iperborea) e con Juris ZvirgzdiņŠ (Sinos).

Una notizia, quella della prestigiosa nomination, che Barbaglia ha accolto con grande emozione e stupore: «Ora lo rileggo perché non ci credo. Ho un imbuto al centro del cervello in questo momento – ha commentato sui propri canali social – Anche le dita mi sembrano ingarbugliate. Tutto s’incastra e s’inceppa, parole, emozioni, vibrazioni. Riconoscenza, tanta, tanta, tantissima riconoscenza per Maria Paola Romeo, Marta Mazza e Mondadori – Libri per Ragazzi, Grandi & Associati – Agenzia Letteraria, soprattutto. E Ilaria Urbinati. Ma già so che dimentico qualcuno, scusate è colpa dell’imbuto. E’ una gioia grande per me, vi voglio dentro tutti».

“Scacco matto tra le stelle” è ispirato ai bambini di Miasino, piccolo e splendido comune che si affaccia sul lago d’Orta, dove Barbaglia ha trascorso l’infanzia. Il romanzo, infatti, racconta la storia di Tito che vive sul lago d’Orta, ha dodici anni e due genitori speciali, che per lavoro studiano l’universo. Insieme alla sua migliore (e unica) amica Vichi, appassionatissima di cose noiose che annota con cura su un quaderno, passa i pomeriggi a giocare a scacchi da Nonno Ingranaggio, che sa aggiustare tutto in trenta secondi.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Elena Ferrara

Elena Ferrara

Nata a Novara, diplomata al liceo scientifico Antonelli, si è poi laureata in Scienze della Comunicazione multimediale all'Università degli studi di Torino. Iscritta all'albo dei giornalisti pubblicisti dal 2006.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL