Pichetto Fratin: «Forza Italia sta cambiando “pelle” e dimostrare di essere diventata… maggiorenne»

Il viceministro dello Sviluppo economico prima di intervenire all'assemblea dell'Associazione Industriali, ha sostato presso il gazebo del suo partito: «Dobbiamo accompagnare quel mondo moderato che riteniamo di dover rappresentare e tutelare»

Ospite questa mattina, mercoledì 22 settembre, all’assemblea dell’Associazione Industriali di Novara Vercelli e Valsesia tenutasi al Teatro Coccia, il viceministro dello Sviluppo economico Gilberto Pichetto Fratin non ha mancato di portare il suo saluto a un gruppo di candidati di Forza Italia alle prossime elezioni amministrative presenti in un gazebo allestito in piazza Martiri.


Introdotto dal coordinatore cittadino Roberto Cota e poi salutato a… distanza da una telefonata del parlamentare novarese Diego Sozzani, l’esponente politico biellese ha voluto ricordare come «nonostante gli impegni di Governo sto cercando di dare una mano anche io in questa campagna elettorale. La mano la si dà con la presenza, per sostenere un’attività che so essere costante. Ci si avvicina all’ultima settimana prima del voto, dove si deve lavorare per cercare di raccogliere il più possibile. L’aria qui a Novara mi pare che sia decisamente positiva. Auguriamoci che nello scrutinio lo sia altrettanto per noi».

E per quanto riguarda il rilancio degli “azzurri” sul territorio, Pichetto Fratin ammette che in questa fase attuale Forza Italia «sta affrontando un cambiamento di “pelle”. Abbiamo vissuto per venticinque anni sull’immagine di un grande personaggio, un presidente come Silvio Berlusconi che per noi era tutto. Ora dobbiamo dimostrare di essere diventati… maggiorenni. Che siamo in grado di andare avanti con le nostre gambe, con le nostre posizioni politiche, i nostri principi e con l’equilibrio del fare. Non solo slogan, esagerazioni, estremizzazioni». Un partito, Forza Italia, «che vuole accompagnare quel mondo moderato che riteniamo di dover rappresentare e tutelare. E che sappia che noi ci siamo».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni