Granarolo compra lo stabilimento Mario Costa

Il presidente del colosso del latte: «Il gorgonzola novarese sarà la prima Dop che ci mettiamo a produrre su larga scala»

Il colosso del latte Granarolo compra lo stabilimento Mario Costa, lo storico produttore di gorgonzola di Orfengo che produce 20mila tonnellate di latte all’anno e ha un fatturato di 15 milioni di euro. Un acquisto che può sembrare insignificante per un’azienda come Granarolo, che incassa 1,2 miliardi di euro all’anno, e che invece risulta essere strategica.

Nella mente del presidente, Gianpiero Calzolari, infatti, c’è il mercato estero: «Riteniamo che l’Italia abbia nelle sue Dop un potenziale altissimo, che può essere speso con grande profitto soprattutto sui mercati internazionali. Il nostro obiettivo è quello di espandere il business in questo segmento e fare altre acquisizioni di Dop in Italia. Nello stabilimento novarese ci siamo dati l’obiettivo di triplicare in qualche anno la produzione di gorgonzola; come Granarolo rivendiamo già molti prodotti Dop, ma il gorgonzola sarà la prima Dop che ci mettiamo a produrre su larga scala».

Questa operazione, inoltre, consentirà allo stabilimento Mario Costa di diventare il centro per il conferimento del latte dei soci allevatori della cooperativa.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Cecilia Colli

Cecilia Colli

Novarese, giornalista professionista, ha lavorato per settimanali e tv. A La Voce di Novara ha il ruolo di caporedattore.

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni