Crédit Agricole diventa il primo azionista di Banco Bpm

Bpm afferma che «l'acquisto della partecipazione non è stato preventivamente concordato con la Banca»

Blitz del gruppo bancario Crédit Agricole che rastrella una partecipazione del 9,18% al Banco Bpm diventandone il primo azionista. «Quest’operazione testimonia il forte apprezzamento di Crédit Agricole per le qualità intrinseche di Banco Bpm: una realtà solida, con un outlook positivo sul piano finanziario e un management team forte e con un comprovato track-record». si legge nella nota che annuncia l’acquisto della partecipazione.

Banco Bpm afferma che «l’acquisto della partecipazione non è stato preventivamente concordato con la Banca» ma «la qualità e l’importanza dell’investitore, nonché l’apprezzamento espresso dallo stesso per la nostra banca” costituiscono “un chiaro riconoscimento del valore e delle potenzialità di Banco Bpm».

Per l’istituto di credito francese, già presente in Italia dove ha acquistato Cariparma, Friuladria e più recentemente, Caricesena, Carim e Carismi e il Creval, «l’operazione consolida la relazione strategica e di lungo termine del gruppo con Banco Bpm, costituita innanzitutto dalla partnership nel credito al consumo attraverso la joint venture Agos». Il Crédit Agricole, che non ha al momento chiesto alla Bce di superare la quota del 10%, «intende ampliare l’oggetto della partnership strategica con Banco Bpm» affermano ancora i francesi.

Ora bisognerà vedere se una banca francese avrà la stessa politica di concessione di credito alle imprese o se sarà più selettiva.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Cecilia Colli

Cecilia Colli

Novarese, giornalista professionista, ha lavorato per settimanali e tv. A La Voce di Novara ha il ruolo di caporedattore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni